Gruppo di colleghi di Lecco lancia raccolta fondi a favore della Lombardia

I lavoratori di un esercizio commerciale varano la campagna "Togliamo la corona al virus": «In questo momento dobbiamo stare uniti per tornare più forti»

La catena di solidarietà a favore delle strutture sanitarie che stanno combattendo la battaglia quotidiana contro il dilagare dell'epidemia da Coronavirus continua. 

Non c'è soltanto la raccolta fondi della Fondazione comunitaria del Lecchese che ha già sfondato quota un milione di euro, o la campagna per pagare pizze e colazioni ai dipendenti del reparto Corona-Ria; l'iniziativa più recente riguarda la raccolta fondi "Togliamo la corona al virus" promossa nelle ultime ore da un gruppo di colleghi di un esercizio commerciale di Lecco. L'obiettivo è sostenere la regione Lombardia, territorio più colpito dall'emergenza causata dal dilagare del virus Covid-19.

QUI - Per donare e partecipare alla campagna

«Che dire... Il nostro intento è espresso in maniera forte e chiara nel nome della nostra campagna... Togliamo la corona al virus! - si legge nel testo che promuove la raccolta fondi - Siamo un gruppo di colleghi di un'attività commerciale di Lecco, consapevoli e convinti che in questo momento dobbiamo essere più uniti, solidali e compatti per sconfiggerlo e tornare più forti di prima! Abbiamo deciso di donare a favore della regione Lombardia che risulta essere il territorio più colpito, ma in questo momento speriamo che ognuno faccia la propria parte perchè anche se distanti vogliamo restare uniti! #iorestoacasa #unpezzodinoi».

Coronavirus, il punto: a Lecco 344 contagiati, sforzo della Regione per le terapie intensive

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico investimento sulla direttrice Milano-Lecco: la vittima era scomparsa nella mattinata

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Lecco, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio. Ecco le regole

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Stroncato da un malore in montagna: Mandello piange Carlo Gilardi

Torna su
LeccoToday è in caricamento