Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Reddito di cittadinanza: 700 persone collocate nel Lecchese. «Confermata la bontà dello strumento»

L'onorevole pentastellato Giovanni Currò, Vicepresidente della Commissione Finanze e promotore del provvedimento, promuove su tutta la linea la misura

Sono circa 700 le persone che nello scorso anno hanno trovato lavoro in provincia di Lecco passando dal reddito di cittadinanza. Il numero è pari a circa il 35% delle persone che hanno usufruito dello strumento. Inoltre, il 60% di queste persone, ha mantenuto il proprio contratto di lavoro. 

A riguardo si è espresso l'onorevole pentastellato Giovanni Currò, Vicepresidente della Commissione Finanze e promotore del provvedimento: 

«Questi risultati dimostrano la bontà dello strumento come stimolo per un'attiva politica del lavoro, e non come mero contributo assistenzialista. Sostegno e supporto che rimane comunque doveroso in un momento così difficile per il mondo del lavoro». 

Stando alle stime eseguite di recente, a causa della crisi economica attualmente in corso saranno circa 700mila le persone che, in Italia, chiederanno il reddito di cittadinanza nel 2021.

chiusura campagna elettorale lecco mauro gattinoni cinque stelle currò fumagalli 18 settembre 20204-2

Giovanni Currò, a sinistra, per sostenere Silvio Fumagalli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza: 700 persone collocate nel Lecchese. «Confermata la bontà dello strumento»

LeccoToday è in caricamento