rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità

Reddito di cittadinanza, tre lecchesi si impegnano al fianco dei volontari Auser

Svolgeranno attività in favore di persone anziane e fragili. Il presidente Dossi: "Giusto coinvolgere coloro che percepiscono il sussidio dallo Stato per aiutare chi ha bisogno"

Tre persone che percepiscono il reddito di cittadinanza affiancheranno i volontari Auser nella loro attività in favore delle persone anziane e fragili. Ha preso infatti il via a Lecco il progetto ?Sempre pronti a dar la mano? a seguito della partecipazione di Auser Provinciale alla manifestazione di interesse ?Progetti utili alla collettività (PUC)?, promosso dall?Ambito di Lecco e di Bellano. L?iniziativa si rivolge alle persone che usufruiscono del Reddito di Cittadinanza con il fine di attivare percorsi di accompagnamento all?inserimento lavorativo e all?inclusione sociale, favorendo l?apprendimento affiancato di hard e soft skills. Il progetto promuove la cittadinanza attiva per attenuare in modo costruttivo le disparità sociali, economiche e culturali.

Auser Provinciale di Lecco ha così accolto le prime tre persone che si sono rese disponibili a restituire i contributi ricevuti in azioni verso la cittadinanza. "Abbiamo voluto con forza come associazione di volontariato percorrere la strada di coinvolgere persone che percepiscono il reddito di cittadinanza - spiega Claudio Dossi, presidente di Auser Lecco - riteniamo che attivarsi per restituire alla collettività parte di quanto viene riconosciuto in un momento particolare della vita, non sia solo un dovere previsto dalla legge, ma anche un segno riconoscibile della vita di comunità. Se questo viene fatto verso gli anziani, i disabili e i bambini, vale ancora di più. Ringraziamo gli ambiti di Lecco e Bellano per averci aiutati a realizzare questo progetto".

Le attività che svolgeranno

I partecipanti affiancheranno i volontari Auser nelle attività: il servizio di attraversamento in sicurezza rivolta ai bambini all?esterno delle Scuole primarie di Lecco, l?accompagnamento delle persone anziane, disabili e fragili verso gli ospedali e cliniche, il servizio di telefonia sociale per l?ascolto delle persone sole.

"Il valore civico di questi percorsi - segnala il Presidente del Distretto di Lecco Guido Agostoni - rendono valore all?investimento sulle persone. Lo Stato, le risorse pubbliche, e quindi di tutti i cittadini, sostengono chi vive un momento di difficoltà. Gli individui si mettono a disposizione di progetti di valore sociale, ambientale, civico, riconoscendosi in un processo di reciprocità con la comunità. È il giusto modo con il quale tutti possono sentirsi parte di un sistema che protegge, riconosce e promuove. Solidale e, insieme, esigente. Un messaggio che ci investe profondamente come amministratori ma soprattutto come cittadini".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, tre lecchesi si impegnano al fianco dei volontari Auser

LeccoToday è in caricamento