Verso il referendum: Progetto Valmadrera vuole modificare le procedure di nomina degli scrutatori

Il gruppo consigliare di maggioranza ha inoltrato una proposta a sindaco e consiglio comunale: «Vogliamo avvicinare i giovani»

Cesare Colombo, capogruppo di Progetto Valmadrera

Nella giornata di martedì il gruppo Progetto Valmadrera ha avanzato al Sindaco, al Segretario Comunale, al Responsabile dell’Anagrafe e soprattutto ai capigruppo della minoranza, una proposta per modificare le procedure di nomina degli scrutatori, attività che dovrà essere presa in carico nel prossimo periodo dalla Commissione Elettorale, in vista del referendum del 29 marzo 2020.

Nel Comune di Valmadrera negli ultimi anni si è sempre proceduto con un criterio di nomina di scelta dall’Albo degli scrutatori, che ha previsto 2/3 delle scelte da parte della maggioranza e 1/3 da parte della minoranza. 

«Per un dato di maggiore apertura a tutti i giovani, che ne favorisca il coinvolgimento e l’avvicinamento alla politica, e di maggiore trasparenza, Progetto Valmadrera propone che, dalla prossima tornata elettorale, almeno la metà degli scrutatori sia a sorteggio fra gli iscritti all’Albo sotto i 28 anni, sia per la nomina degli scrutatori effettivi, che dei supplenti. Progetto Valmadrera sulla metà dei restanti, come fatto negli ultimi anni, nominerà prioritariamente giovani al di sotto dei 28 anni. Il capogruppo Cesare Colombo - spiega il gruppo - confida che la proposta venga accolta e si dichiara disponibile a discuterla e ad approfondirla con gli altri capigruppo».

Referendum: Valmadrera cambia la scelta degli scrutatori?

Questo il testo della proposta di Progetto Valmadrera:

Gentilissimi,

ci avviciniamo ai referendum, previsti per il 29 marzo 2020, e la commissione elettorale dovrà procedere alla nomina degli scrutatori. Negli ultimi anni si è sempre proceduto con un criterio di nomina di scelta dall’Albo degli scrutatori, che ha previsto 2/3 delle scelte da parte della maggioranza e 1/3 da parte della minoranza.

Per un dato di maggiore apertura a tutti i giovani, che ne favorisca il coinvolgimento e l’avvicinamento alla politica, e di maggiore trasparenza, Progetto Valmadrera propone che, dalla prossima tornata elettorale, almeno la metà degli scrutatori sia a sorteggio fra gli iscritti all’Albo sotto i 28 anni, sia per la nomina degli scrutatori effettivi, che dei supplenti.

Progetto Valmadrera sulla metà dei restanti, come fatto negli ultimi anni, nominerà prioritariamente giovani al di sotto dei 28 anni.

Confidando che la proposta venga accolta, resto disponibile per un confronto con gli altri capigruppo per discuterla ed approfondirla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cordiali saluti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Elezioni Comunali di Mandello: Riccardo Fasoli si conferma sindaco

  • Elezioni 2020, rese note le preferenze: Antonio Rossi il più votato, Bonacina ancora "top" tra le donne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento