menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale Manzoni di Lecco

L'ospedale Manzoni di Lecco

Gli Usa regalano dieci respiratori agli ospedali lombardi: c'è anche l'Asst Lecco

Il sottosegretario Rizzi: «Ringrazio a nome del presidente Attilio Fontana e di tutta la Regione Lombardia gli Stati Uniti d'America e il Console generale per questa grande opera di solidarietà e amicizia internazionale»

Dieci respiratori di ultima generazione per la lotta contro il Covid-19 sono stati donati dagli Usa alla Regione Lombardia. La donazione arriva attraverso la Missione diplomatica degli Stati Uniti d'America in Italia e l'Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (Usaid). Fa parte del pacchetto complessivo di assistenza di 60 milioni di dollari approvato dal Governo statunitense a sostegno dell'Italia.

I respiratori portatili prodotti negli Stati Uniti sono dotati di una tecnologia all'avanguardia e molto richiesta. Sono strumenti compatti e mobili che consentiranno alle strutture sanitarie della Lombardia flessibilità nel trattamento dei pazienti colpiti dal virus. I dieci dispositivi sono stati già consegnati alla Regione Lombardia che li ha distribuiti in cinque strutture sanitarie: le Asst Santi Paolo e Carlo e Asst Fatebenefratelli Sacco di Milano; Asst di Monza, Asst di Bergamo Est e Asst di Lecco.

Casamica Lecco: oltre 6mila notti di accoglienza per sostenere l'ospedale e il territorio

«Ringrazio a nome del presidente Attilio Fontana e di tutta la Regione Lombardia gli Stati Uniti d'America e il Console generale per questa grande opera di solidarietà e amicizia internazionale». Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia, con delega ai Rapporti con le delegazioni internazionali, Alan Christian Rizzi, commentando la donazione. «La lotta al Covid - ha aggiunto - si combatte con gli strumenti che la scienza ci mette a disposizione e anche con una stretta collaborazione tra Paesi internazionali. Il legame di amicizia e reciprocità che ci lega con gli Stati Uniti - ha concluso - è straordinario».

L'interoperabilità di questi ventilatori garantirà un supporto adattabile, affidabile ed efficace al sistema sanitario regionale anche per gli anni a venire. Nella donazione è compreso anche un contratto di servizio per ogni respiratore per quanto riguarda l'assistenza, la manutenzione e le eventuali riparazioni e sostituzioni dei pezzi deteriorati.

«Orgogliosi di essere al fianco dell'Italia»

«Gli Stati Uniti sono orgogliosi di essere al fianco dell'Italia nella lotta globale al Covid-19 - ha detto Robert Needham, console generale degli Stati Uniti a Milano - La donazione di questi respiratori agli ospedali della Lombardia - è parte di uno sforzo assai più ampio del Governo degli Stati Uniti volto a rafforzare organizzazioni non governative o religiose che lavorano instancabilmente per la salute e il benessere di coloro che vivono in questo Paese. Siamo orgogliosi dei forti legami che storicamente ci legano al popolo italiano. Sappiamo che grazie alla forza della nostra amicizia supereremo insieme questa crisi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento