Giovedì, 13 Maggio 2021
Attualità

Il meteo peggiora: finita l'allerta incendi, attenzione a temporali e frane

I fenomeni temporaleschi si protrarranno fino alla giornata di domenica. A rischio Lario e Prealpi occidentali

Le previsioni dei meteorologi sono state confermate: quella che stiamo vivendo è una settimana, tra l'altro la prima in zona gialla, di brutto tempo su tutto il territorio lecchese. Nei prossimi giorni una saccatura in progressivo approfondimento sull'Europa sud occidentale e in traslazione verso Est favorirà sul Nord Italia flussi umidi instabili dai quadranti meridionali, con cielo prevalentemente da nuvoloso a molto nuvoloso e precipitazioni che saranno diffuse ovunque, generalmente più marcate sulla fascia pedemontana e di montagna. Dalla sera di domenica e per inizio prossima settimana graduale passaggio a condizioni più stabili.

Per il pomeriggio/sera di oggi 29 aprile, previste probabili precipitazioni diffuse, anche a carattere temporalesco, su Alpi e Prealpi e Pianura. Gli accumuli maggiori, seppur disomogenei (da deboli a localmente forti), sono previsti su Alpi e Prealpi in particolar modo sui settori occidentali e Orobie Bergamasche.
Per domani 30 aprile, permane il flusso molto umido ed instabile da Sudovest, pertanto sono previste precipitazioni a carattere temporalesco sulle aree già coinvolte nella perturbazione odierna. I fenomeni, sparsi, saranno possibili durante tutta la giornata, ma maggiormente probabili nella notte e primo mattino e poi nuovamente tra pomeriggio e sera. Le precipitazioni risulteranno a prevalente carattere di rovescio e temporale, localmente possibili anche di forte intensità.

Allerta incendi e rischio idrogeologico

Le copiose piogge hanno fatto propendere la Direzione generale Territorio e Protezione civile di Regione Lombardia, in accordo con l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Lombardia, per la chiusura dello stato di alto rischio di incendio boschivo su tutto il territorio regionale disposto lo scorso 22 marzo, che prevedeva il divieto assoluto di accensione di fuoco all’aperto nei boschi. A oggi, 29 aprile, ammonta a 155 il numero complessivo di incendi registrati dalla Sala Operativa regionale, per un totale di 1.647 volontari dell’Antincendio boschivo, 85 Carabinieri Forestali e 730 unità dei Vigili del Fuoco impegnati, oltre a 54 elicotteri regionali e 11 mezzi nazionali intervenuti.

Contestualmente, però, la sala operativa della Protezione civile di Regione Lombardia ha emesso un'allerta per

  • rischio temporali forti - criticità ordinaria (codice giallo: attenzione), dalle ore 15 di giovedì 29 aprile 2021 fino al prossimo aggiornamento
  • rischio idrogeologico - criticità ordinaria (codice giallo: attenzione), dalle ore 18 di giovedì 29 aprile 2021 fino al prossimo aggiornamento

nell'area omogenea IM-05 (Lario e Prealpi occidentali: province di Bergamo, Como e Lecco).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il meteo peggiora: finita l'allerta incendi, attenzione a temporali e frane

LeccoToday è in caricamento