menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sacco rosso è usato da tempo in Brianza FACEBOOK/EFREM BRAMBILLA

Il sacco rosso è usato da tempo in Brianza FACEBOOK/EFREM BRAMBILLA

Raccolta rifiuti a Lecco, inizia la rivoluzione: dal 12 aprile arriva il sacco rosso

La nuova modalità di raccolta dei rifiuti indifferenziati sarò avviata a luglio

Un primo passo verso la "misurazione puntuale". Partirà il prossimo 12 aprile la distribuzione del sacco rosso a Lecco, che sostituirà l’attuale sacco trasparente: si tratta del primo step per il nuovo modello di raccolta differenziata dei rifiuti indifferenziati attivo dal prossimo 1° luglio nella città capoluogo.

Il nuovo “sacco rosso” per il conferimento dei rifiuti indifferenziati non riciclabili sarà infatti dotato di un microchip (tecnologia RFID) contenente un codice identificativo associato alla singola utenza. Durante le attività di raccolta rifiuti, un apposito dispositivo consentirà di riconoscere il codice utente e di conteggiare automaticamente i conferimenti effettuati da ciascuno.

«Rispetto alle attuali modalità di raccolta non ci saranno cambiamenti per i cittadini: anziché utilizzare il “sacco trasparente” o altri tipi di sacchetti, ciascuno dovrà utilizzare il proprio nuovo “sacco rosso”, disponibile gratuitamente presso le sedi indicate; allo stesso tempo sia i giorni di raccolta che le tariffe rimarranno invariati – spiega l’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecco Renata Zuffi –. L’innovazione della misurazione puntuale permette da un lato di ottimizzare e razionalizzare i servizi di raccolta, aumentare la percentuale di raccolta differenziata ma soprattutto, in una logica di economia circolare, promuovere e partecipare in prima persona a un cambiamento culturale importante: non dovremo più pensare al rifiuto come a uno scarto ma come riuso di materia e risorsa economica. I benefici ambientali ed economici saranno reali solo se ciascun cittadino si impegnerà in prima persona per un’attenta e corretta raccolta differenziata e se esporrà il sacco rosso solo quando totalmente pieno».

Presentazione giunta lecco 20 ottobre 20207 renata zuffi-2

Ecco il sacco azzurro

Le famiglie per ritirare i sacchi dovranno presentarsi necessariamente con la Carta Regionale dei Servizi dell’intestatario della TARI. Le utenze non domestiche non dotate di cassonetti potranno ritirare il kit fornendo la ragione sociale e la partita IVA.

Unitamente al sacco rosso potrà essere ritirato, su richiesta del singolo cittadino, anche il sacco azzurro per il conferimento di pannolini e/o ausili sanitari assorbenti. Il modulo di richiesta dei sacchi azzurri è scaricabile dai canali di comunicazione del Comune (sito web, pagina Facebook, canale Telegram, newsletter del Sindaco) e dovrà essere presentato al momento del ritiro dei sacchi. Per maggiori informazioni è possibile scrivere a gestionerifiuti@comune.lecco.it.

Tutte le informazioni e il calendario per la distribuzione dei sacchi con cinque punti in città, i giorni e gli orari per il ritiro sono disponibili alla pagina dedicata sul sito del Comune di Lecco. Per ulteriori informazioni rivolgersi a Silea spa: sito www.sileaspa.it, sezione “Misurazione puntuale” - numero verde 800 004 590 - email callcenter@sileaspa.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento