Attualità Piazza XX Settembre

Un questionario per raffinare la raccolta rifiuti delle imprese: accordo tra Comune, Confcommercio e Confartigianato

Il prossimo 1 luglio partirà la misurazione puntuale: in distribuzione i sacchi rossi dotati di chip

Un questionario per raffinare la misurazione puntuale in partenza il prossimo 1 luglio a Lecco. Comune di Lecco, Confcommercio e Confartigianato si sono sedute a un tavolo e hanno predisposto il questionario sulla sostenibilità per le utenze non domestiche da sottoporre alle imprese associate per raffinare il più possibile la raccolta del rifiuto indifferenziato, cercando di andare incontro alle esigenze delle varie realtà cittadine, con un occhio particolare a quelle del centro storico. Fino a questo momento il 76% degli utenti, dato aggregato tra privati ed esercenti, hanno ritirato il proprio sacco rosso nei punti di distribuzione o grazie alla postazione T-Riciclo.

«Usiamo il sacco rosso come modello pilota per rivedere il conferimento dei rifiuti da parte delle utenze non domestiche - ha spiegato l’assessore all’Ambiente del Comune di Lecco Renata Zuffi -. Chiediamo a ogni singola attività di farci capire gli orari di apertura e chiusura, formando un’opportunità di differenziazione del servizio di raccolta. Il sacco si potrà mettere in un cassonetto o in un cesto in base alla quantità. Se un’attività dovesse produrre un numero elevato di sacchi, la modalità di conferimento dovrà essere adattata. Per costruire il modello abbiamo bisogno di informazioni. Più sarà capillare la risposta, più il servizio potrà essere efficace».

conferenza sacco rosso utenze non domestiche 29 giugno 20211 renata zuffi-2

La tariffazione «al momento non esiste, la costruiremo con sul modello che svilupperemo nel tempo. Con il tempo il sacco rosso sarà svuotato, perchè la differenziata sarà effettuato con un’attenzione maggiore rispetto a oggi; questo accadrà in breve tempo». Particolare attenzione al centro: «Non possiamo pensare di costruire una raccolta uniforme per tutte le zone, bisogna ragionare anche in base all’insediamento urbano».

Le associazioni di categoria per la misurazione puntuale

«Abbiamo presentato al Comune, quando ci ha reso nota la novità del sacco rosso, la necessità di adattare la raccolta al centro storico della città - ha aggiunto il direttore di Confcommercio Lecco Alberto Riva -. Con piacere abbiamo accettato la proposta di accettare ai nostri associati un questionario per capire meglio le modalità di conferimento da parte delle nostre imprese. Vedere ammassi di rifiuti di tutti i colori non è una bella cosa; l’obiettivo condiviso è quello di permettere l’intervento adeguato per permettere un decoro e una pulizia sempre migliori».

conferenza sacco rosso utenze non domestiche 29 giugno 20213 alberto riva-2

«Abbiamo raccolto le richieste delle imprese associate che fanno servizio alla persona (parrucchieri, estetiste, pulizie) - ha concluso la responsabile del servizio Ambiente di Confartigianato Lecco Maria Nastasia Tarantino -. La criticità evidenziata era quella di produrre tanti sacchi rossi: dialogando con il Comune abbiamo potuto dare un sostegno alle nostre associate. Bisogna andargli incontro, ci sono tipologie che hanno bisogno di un servizio personalizzato sulla raccolta del sacco del rifiuto indifferenziato».

conferenza sacco rosso utenze non domestiche 29 giugno 20214 maria nastasia tarantino-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un questionario per raffinare la raccolta rifiuti delle imprese: accordo tra Comune, Confcommercio e Confartigianato

LeccoToday è in caricamento