Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità Viale Giacomo Brodolini

Il Governo ha deciso: la seconda dose dei vaccini anti-Covid si potrà fare anche in vacanza

L'ha annunciato il commissario Figliuolo, ma con una nota polemica: «I vaccini in vacanza sono più uno spot che una necessità»

È arrivato anche il via libera del governo: i vaccini contro il covid si potranno fare anche durante le vacanze in una regione diversa da quella di residenza. Lo ha annunciato il commissario straordinario all'emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo, a '24 Mattino' su Radio 24.

«La Conferenza delle Regioni mi ha chiesto la possibilità di fare in casi particolari la seconda dose in vacanza. Ho appena firmato la risposta, per la struttura va bene, ci stiamo organizzando e faremo gli opportuni bilanciamenti logistici delle dosi».

«I vaccini in vacanza sono più uno spot che una necessità», ma c'è già «una flessibilità nella prenotazione della seconda dose per non farla coincidere con il periodo delle vacanze ma, se questo dovesse avvenire, le Regioni si stanno impegnando per far sì che il vaccino si possa fare in un'altra regione. I sistemi informativi saranno allineati perché la registrazione avvenga in modo corretto».

Quanto al green pass, approvato di recente dall'Unione Europea, «noi siamo pronti. È questione di pochissimi giorni», ha detto il commissario.

La seconda dose dei vaccini Moderna e Pfizer dopo 28 giorni

A proposito di seconda dose, c'è un cambiamento nella somministrazione del richiamo per alcuni vaccini: da lunedì 28 giugno, stando a quanto comunicato dalla direzione generale welfare della Lombardia, in regione cambia di nuovo il lasso di tempo tra la somministrazione della prima dose e il richiamo per i vaccini Pfizer e Moderna. 

A metà aprile - anche e soprattutto per garantire a quante più persone possibili almeno una dose - si era scelto, con l'ok del governo, di posticipare i richiami fino al 42esimo giorno, anche se in molti hanno ottenuto l'appuntamento per la seconda dose al 35esimo. Dal 28 giugno, invece, si torna all'antico, probabilmente anche grazie alle forniture di vaccini, che aumentano sempre di più col passare delle settimane. 

"La seconda dose della vaccinazione anti covid - si legge nella nota del welfare - sarà proposta dal portale per la prenotazione dal 21° giorno per i vaccini Pfizer Biontech e dal 28° giorno per il vaccino Moderna. Resta invariato il limite dei 42 giorni come data massima di prenotazione della seconda dose vaccinale, come da scheda tecnica del vaccino".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Governo ha deciso: la seconda dose dei vaccini anti-Covid si potrà fare anche in vacanza

LeccoToday è in caricamento