"Senti come suona": giovani al lavoro per preparare le postazioni

Al via stasera, dalle gradinate sul lungolago, un nuovo modo di concepire gli eventi musicali dell'estate lecchese

"Senti come suona": giovani al lavoro per preparare le postazioni. Nato da un'idea del musicista Stefano Fumagalli e del designer Marco Menaballi, si tratta di un nuovo format progettuale per la realizzazione di eventi musicali e performance di strada in città, nel totale rispetto delle attuali regole sulla sicurezza.

Tre le postazioni con dipinte a terra le linee per il distanziamento sociale e il logo del progetto: le gradinate della Malpensata, la piazzetta sulla pista ciclabile all’altezza dell'NH Hotel Pontevecchio e il monumento dei donatori dell’Avis a Pescarenico.

Nuovi luoghi per l'arte: al via il progetto "Senti come suona"

Il lavoro di realizzazione delle linee e dei loghi è stato reso possibile grazie all'intervento dell'Informagiovani di Lecco, il servizio comunale che da anni si occupa di eventi culturali giovanili, fiore all'occhiello cittadino per gli interventi di riqualificazione urbana e street art che promuovono la partecipazione attiva dei giovani. In questi giorni, infatti, alla gradinata della Malpensata sul lungolago di Lecco, è al lavoro un gruppo di dieci ragazzi tra i 15 e i 19 anni del progetto Living Land, che partecipano al modulo relativo all'Arte e Grafica proposto dal Cfpp Lecco della cooperativa Sineresi. I ragazzi, armati di buona volontà, hanno dapprima realizzato gli stencil del logo su compensato con l'ausilio di macchinari specifici, e poi dipinto a terra il tutto.

L'evento inaugurale si terrà questa sera, giovedì, dalle 18 alle 21 proprio sulle gradinate affacciate sul lago.

Piazza: «Progetto nuovo e insolito»

«Un progetto nuovo e insolito per la città di Lecco che abbiamo accolto e promosso dando spazio alla creatività di Marco Menaballi e Stefano Fumagalli - commenta l'assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza - Grazie al coordinamento del servizio giovani del Comune di Lecco che da anni è impegnato in progetti di riqualificazione della nostra città e in progetti artistici e grazie all'impiego di dieci ragazzi tra i 15 e i 19 del progetto di Living Land coordinati dal Cfpp sezione grafica della cooperativa Sineresi, abbiamo l'opportunità di portare a Lecco la musica e la cultura in totale sicurezza. I busker, ovvero gli artisti di strada, avranno ben tre luoghi delimitati all'interno della nostra città per esibirsi, e gli spettatori potranno assistere in sicurezza alle performance, seguendo le indicazioni grafiche poste a terra. Un progetto nuovo che sta spopolando non solo a Lecco, ma anche in altre realtà italiane, che speriamo venga accolto con entusiasmo. Ricordo che tutte le vernici utilizzate sono rimovibili e in otto settimane si cancelleranno in maniera naturale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico investimento sulla direttrice Milano-Lecco: la vittima era scomparsa nella mattinata

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Lecco, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio. Ecco le regole

  • Stroncato da un malore in montagna: Mandello piange Carlo Gilardi

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

Torna su
LeccoToday è in caricamento