Bilancio positivo per il servizio di consegna biancheria negli ospedali

Dopo l'epidemia, Asst Lecco ha fornito i dati: complessivamente si è risposto alle richieste di 270 persone/famiglie per un totale di 480 corse da e per gli ospedali

L'ospedale Manzoni di Lecco

Bilancio positivo per il servizio navetta adibito alla consegna/ritiro della biancheria negli ospedali del territorio, che ha sopperito al divieto per i parenti di raggiungere i degenti durante l'emergenza Covid-19.

A partire da venerdì 26 giugno, considerata l'evoluzione positiva della crisi epidemiologica e il completo ripristino dell'attività e dell'organizzazione degli ospedali, si conclude il servizio avviato nello scorso marzo per garantire un supporto ai cittadini e limitare l'accesso alle strutture nel momento di massima difficoltà.

Attivo il servizio di ritiro e consegna della biancheria ai pazienti del Manzoni

Si è trattato, da parte di Asst Lecco, di un intervento utile e prezioso reso possibile dalla forte collaborazione e integrazione fra le assistenti sociali dell'Ospedale Manzoni, gli operatori dei Comuni e della cooperazione sociale, le associazioni di volontari. In particolare un ringraziamento è andato alla Croce Rossa per il ruolo di primissimo piano assunto nella gestione dell'iniziativa. 

Complessivamente si è risposto alle richieste di 270 persone/famiglie per un totale di 480 corse da e per gli ospedali. Asst ringrazia i Comuni per il prezioso lavoro di raccordo e sostegno alle famiglie coinvolte dall'emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

Torna su
LeccoToday è in caricamento