rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità

Servizio civile, summit a Villa Bertarelli: "Importante esempio di cittadinanza attiva"

Verifica delle attività svolte a favore del territorio e congedo per i giovani impegnati quest'anno nel Lecchese. La Provincia: "Dal 2008 crediamo in questo progetto"

A Villa Bertarelli l'ultimo "summit" di congedo per i giovani volontari attualmente impegnati nel Servizio civile. La Provincia di Lecco, nell’ambito delle attività di monitoraggio dei giovani operatori volontari di servizio civile attivi nelle istituzioni del territorio, ha scelto infatti la sede del Parco Monte Barro a Galbiate, per l’ultimo quadrimestre dell’anno di attività di volontariato.

Si tratta di una delle 59 sedi di attuazione di progetto che, in rete con la Provincia stessa, accolgono ogni anno dal 2008 i giovani per la loro esperienza di volontariato sul territorio lecchese. Giovedì 7 aprile si è tenuta la giornata dedicata al congedo dei ragazzi e all’ultimo monitoraggio, finalizzato alla misurazione del raggiungimento degli obiettivi di progetto e alla valutazione finale dell’esperienza di servizio civile.

A Galbiate congedo e ultimo monitoraggio con i coordinatori del servizio

Hanno partecipato la presidente del Parco Monte Barro Paola Golfari, per la Provincia di Lecco la coordinatrice del servizio civile Antonella Cazzaniga, la collaboratrice Nadia Bergamaschi e la responsabile della formazione e gestione dei volontari Nicoletta Orlandi, insieme a Diego Negri, operatore locale di progetto, appassionato di storia del territorio galbiatese ed esperto conoscitore di Villa Bertarelli e del suo parco. I ragazzi sono stati accompagnati in una visita guidata, arricchendosi della conoscenza di storie e aneddoti sulla vita delle ricche famiglie milanesi che hanno realizzato la villa e i grandi giardini, tramandandoli per secoli e influenzando la vita di intere generazioni di contadini e artigiani locali impegnati alle loro dipendenze.

Servizio civile 3-2

Per suggellare il ricordo del congedo al termine dell’esperienza annuale, i giovani volontari hanno condiviso la proiezione di un video da loro realizzato, che racconta sinteticamente, in un'emozionante sequenza di immagini, le giornate di monitoraggio trascorse a Villa Monastero di Varenna e a Villa Migliavacca di Introbio, con video-testimonianze che raccontano in pillole di due minuti l’impegno e la preziosità dei risultati raggiunti in termini personali e professionali, specificando le competenze acquisite e i consigli per un ragazzo che vuole svolgere il servizio civile.

Alessandra Hofmann: "Ringrazio enti e operatori del territorio che sostengono questo importante servizio"

"Per la Provincia di Lecco - commenta la Presidente Alessandra Hofmann - il servizio civile è una tradizione storica dal 2008 e ha consentito a centinaia di ragazzi del nostro territorio di essere impegnati in progetti di alta utilità sociale a favore della comunità provinciale, contribuendo all’attuazione di alcuni obiettivi dell’Agenda 2030. Ringrazio tutti gli enti e gli operatori del territorio che contribuiscono allo sviluppo di questo fondamentale istituto di promozione della cittadinanza attiva e di formazione civica, sociale, culturale e professionale”.

Servizio civile 2-5

Fiorenza Albani: "Ogni anno c'è grande consenso tra i giovani volontari per l’esperienza maturata"

“La Provincia di Lecco - aggiunge la Consigliera provinciale delegata al Servizio civile Fiorenza Albani - ogni anno raccoglie grande consenso dai giovani volontari per l’esperienza maturata. In particolare, i ragazzi sono entusiasti per le conoscenze e le esperienze pratiche acquisite, che si rivelano importanti per il curriculum e possono essere utilizzate in ambito lavorativo, oltre a rappresentare un’occasione di crescita personale e di formazione. L’entusiasmo dei giovani all’interno delle istituzioni consente una reale connessione tra le nuove generazioni, la pubblica amministrazione e i cittadini, in uno scambio virtuoso di collaborazione che racconta del contributo dei volontari nella soddisfazione dei bisogni di comunità, anche nei momenti più critici come quelli della pandemia”.

Paola Golfari: "I volontari sono una preziosa risorsa per supportare molte attività altrimenti difficilmente gestibili"

“Per il Parco Monte Barro i volontari in servizio civile aiutano ad ampliare l’offerta dei servizi dell’ente e una preziosa risorsa per supportare molte delle attività altrimenti difficilmente gestibili - sottolinea la Presidente Paola Golfari - Nel periodo trascorso al Monte Barro hanno la possibilità di conoscere le dinamiche dell’ente e di scoprire nuovi aspetti del territorio e della cultura locale, lavorando in luoghi interessanti e importanti. Ringrazio la Provincia di Lecco per l’opportunità offerta agli enti del territorio di far parte della rete provinciale di servizio civile, che di anno in anno si dimostra sempre più determinata nella costruzione di una coscienza civile delle giovani generazioni, responsabile e rispettosa del bene comune".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio civile, summit a Villa Bertarelli: "Importante esempio di cittadinanza attiva"

LeccoToday è in caricamento