rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità Piazza Armando Diaz, 1

Black Friday? Il sindaco: "Anche produzione, recupero e consumo responsabile"

La ricetta di Gattinoni, che ha appena sostenuto l'apertura di un negozio di vestiti di seconda mano in città: "Un occhio non solo al lato economico, ma anche a quello sociale e ambientale"

Non solo acquisti smodati in occasione del Black Friday e di altre iniziative squisitamente commerciali, ma anche un occhio attento alle ricadute sociali e ambientali. È ciò che auspica per Lecco il sindaco Mauro Gattinoni.

"In questi giorni - spiega il primo cittadino - siamo allertati da decine di promozioni commerciali: manifesti, email e messaggi sul cellulare ci ricordano che è il weekend del Black Friday, il fine settimana in cui i commercianti propongono prodotti a prezzi scontati e i clienti sono a caccia di qualche buon affare, magari anticipando gli acquisti natalizi - Nulla di male, per altro una certa vivacità commerciale contribuirà di sicuro ad accelerare l'uscita dalla crisi. Tra un 'non ne puoi fare a meno' e un 'questo mi manca proprio', mi sto interrogando sul significato di tre parole: utile, necessario, superfluo. Ovviamente ciascuno ha un proprio metro per considerare che cosa ritenga utile, che cosa necessario, che cosa superfluo".

"È una questione di responsabilità"

"Credo però che tutti noi abbiamo oggi una consapevolezza in più: se davvero il tempo che stiamo vivendo non sarà una sola 'epoca di cambiamento' ma un vero e proprio 'cambiamento d'epoca', ne consegue la necessità di una vera e radicale innovazione dei nostri stili di vita e di consumo, poiché questi inevitabilmente impattano sul piano economico, sociale ed ambientale. È una questione di responsabilità - prosegue Gattinoni - Per questo ho sostenuto con entusiasmo, insieme a Caritas, l'esperienza di Share Lecco, in via Ghislanzoni 6, un nuovo negozio di vestiti di seconda mano che unisce al giusto fine economico (perché il negozio deve stare in piedi!), il lato solidale (dare lavoro e offrire prodotti a prezzi accessibili) e quello ambientale (allungare la vita utile dei beni, ridurre gli sprechi). Un modello di produzione, recupero e consumo responsabile che, davanti all'emergenza climatica e alle crescenti disuguaglianze economiche e sociali, costituisce una prima risposta pratica, con quella tipica concretezza "Made in Lecco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Black Friday? Il sindaco: "Anche produzione, recupero e consumo responsabile"

LeccoToday è in caricamento