Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità Via Fredda

Somasca, riprendono le messe dopo il periodo di quarantena dei Padri causa Covid

Ieri la prima celebrazione in basilica dopo tre settimane di chiusura e un'attenta sanificazione. Padre Fortunato Romeo: «Al momento possiamo garantire solo una messa nei giorni feriali e tre nei festivi: è un piccolo segno, ma penso possiate comprendere»

La basilica di San Girolamo a Somasca, frazione di Vercurago.

Prima messa a Somasca dopo la chiusura della basilica di San Girolamo e della chiesa della Valletta con la quarantena dei Padri Somaschi a causa di alcuni casi di Covid-19. La buona notizia, che dimostra come piano piano la situazione stia migliorando, è stata confermata da Fortunato Romeo, padre provinciale dell'ordine. Dopo lo stop scattato il 25 novembre scorso, la messa della ripresa è stata celebrata ieri pomeriggio, mercoledì 16 dicembre. 

Emergenza Covid, a Somasca chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

«Dopo la lunga chiusura, oggi pomeriggio alle ore 17, a seguito di una adeguata sanificazione della chiesa, ricominceremo a celebrare l'Eucaristia - ha annunciato ieri Padre Fortunato Romeo dal proprio profilo Facebook - Al momento potremo garantire solo una messa nei giorni feriali e tre nei giorni festivi: è solo un piccolo segno, ma penso possiate comprendere. Il Signore non ci ha lasciato e non ci lascerà da soli. Continuiamo tutti a pregare e a prepararci adeguatamente al Santo Natale. Un abbraccio fraterno». Questa domenica, 20 dicembre, le messe saranno celebrate le messe delle ore 8.30, delle 10 e delle 17. «Per il Natale aspettiamo disposizioni in base al Dpcm, chiaramente non sarà a mezzanotte ma probabilmente nel tardo pomeriggio».

Le condizioni dei Padri Somaschi migliorano, ma alcuni sono ancora in cura

Anche nella frazione di Vercurago, come in generale, non è ovviamente un "liberi tutti", ma una riapertura passo dopo passo caratterizzata da regole e attenzioni ben precise, a partire da ingressi contingentati nella basilica, distanziamenti e utilizzo di mascherine.

Pur stando meglio, alcuni religiosi sono ancora in cura o sotto osservazione in attesa di una completa guarigione. All'inizio della quarantena, scattata ormai 24 giorni fa, tra i 32 religiosi si erano verificati 5 contagi da Coronavirus. Per alcuni è stato necessario il ricovero, altri sono ancora isolamento nei propri alloggi, ma le loro condizioni migliorano. «I Padri stanno meglio e sono sulla via della guarigione» - ha precisato infine Fortunato Romeo. Anche a distanza i fedeli hanno fatto sentire la loro ideale vicinanza ai religiosi di San Girolamo in questo momento delicato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Somasca, riprendono le messe dopo il periodo di quarantena dei Padri causa Covid

LeccoToday è in caricamento