Attualità Strada Provinciale 342 dir Briantea

Controlli nei boschi brianzoli nel corso della notte: denunciati due giovani

Entrambi gli spacciatori, colti in flagranza di reato, avevano addosso le sostanze stupefacenti

Prosegue l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Reparti del Comando Provinciale Carabinieri di Lecco, con particolare riferimento alle aree boschive che si trovano a ridosso della Strada Provinciale 342 “Briantea”.

I militari delle Stazioni Carabinieri di Cremella e Costa Masnaga, già impegnate nei controlli conseguenti alle direttive ministeriali di quarantena per l’emergenza pandemica Covid-19 hanno portato a termine due distinte operazioni in Brianza.

Brianza: notte di controlli, denunciati due spacciatori

Dapprima quelli della Stazione di Cremella, nella tarda serata di venerdì 24 aprile 2020, all'interno del territorio del comune di Bulciago, hanno fermato un cittadino originario del Marocco, 24enne senza fissa dimora e irregolare su territorio nazionale, poco dopo aver ceduto una dose di cocaina ad un 44enne, cittadino italiano, residente in provincia che, in seguito alla perquisizione personale, è stato trovato in possesso della somma in contante di 2.230 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio, nonché di un machete con una lama di ben trentacinque centimentri. Il cittadino marocchino è stato pertanto denunciato a piede libero alla locale Autorità Giudiziaria con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, violazione delle norme sull’immigrazione e porto abusivo di armi.

Nella nottata tra domenica e lunedì i carabinieri della Stazione di Costa Masnaga, sempre nel comune di Bulciago, hanno sottoposto a controllo un 23enne, nato in Italia ma originario del Marocco, residente nel medesimo comune lecchese, a bordo di un'autovettura che, a seguito della perquisizione, è stato sorpreso in possesso di 18,7 grammi di cocaina e diversi telefoni cellulari. Il giovane è stato pertanto denunciato a piede libero alla locale Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Entrambi i giovani sono stati altresì per l’inottemperanza alle disposizioni ministeriali per l’emergenza Covid-19.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nei boschi brianzoli nel corso della notte: denunciati due giovani

LeccoToday è in caricamento