Valmadrera: dieci appuntamenti e grandi nomi per la rinnovata stagione teatrale

Walter Rolfo, Gabriele Cirilli, Banda Osiris, Gioele Dix, Massimo Lopez, Debora Villa, I Legnanesi e molto altro: già staccati 130 abbonamenti per il Cineteatro Artesfera

Da sinistra: Marcello Butti, Raffaella Zanoni, Oscar Masciadri, il sindaco Antonio Rusconi, don Isidoro Crepaldi, Raffaella Brioni

Prenderà il via il prossimo 4 ottobre alle ore 21 la seconda rassegna teatrale del CineTeatro Artesfera di Valmadrera. Grandi ospiti sono attesi in via dell’Incoronata: all’interno della rinnovata struttura si esibiranno artisti del rango di Walter Rolfo, Maria Teresa Ruta, Gabriele Cirilli, la Banda Osiris, Gioele Dix, Debora Villa, Massimo Lopez, Tullio Solenghi e, a grande richiesta, I Legnanesi. Il lungo e qualitativamente elevato calendario si aprirà venerdì 4 ottobre con "L'arte di realizzare l'impossibile" di Rolfo e si chiuderà il prossimo 10 giugno con l'esibizione de "I Legnanesi", che a ottobre daranno il via al loro nuovo e rinnovato spettacolo.

Seconda rassegna teatrale città di Valmadrera

«"La cultura è un bene comune primario come l'acqua; i teatri le biblioteche i cinema sono come tanti acquedotti" - ha esordito Rusconi citando Claudio Abbado -, speriamo che il nuovo ministro appena incaricato si ricordi di frasi come queste. Avevamo preso un impegno lo scorso anno, quello di fare teatro di valore in città. L'assessore Brioni prese l’impegno per la vecchia Amministrazione, impegno portato avanti oggi da Marcello Butti. Le persone da sole fanno poco, come squadra si possono fare buone cose. Questa è una buona dimostrazione che la comunità è più importante del Comune: se sta a cuore, il bene comune il pubblico non è per forza statale. Voglio ringraziare Emanuele Gilardi di Eurospin, qui presente, e tutti gli altri sponsor che ci supportano».

La nuova stagione ha avuto l'approvazione anche di don Isidoro Crepaldi: «La Parrocchia ha ripreso quest’attività nel 2018, mettendoci la faccia e parecchi fondi per ridare alla comunità parrocchiale e civile questo servizio, che ha il suo aspetto positivo. E’ una grande sfida, che proseguiamo anche grazie alla professionalità di una persona come Oscar Masciadri. Oltre alle serate dilettevoli rilanciamo l’aspetto ludico e d’intrattenimento, di momento sereni che il teatro ha lo scopo di poter far vivere. Fare cultura vuol dire favorire l’incontro delle persone per momenti che vanno dalla festa alla riflessione. Dietro l'organizzazione c’è veramente tanto lavoro di tipo volontario in favore di Artesfera, un valore aggiunto». 

Valmadrera: successo per la "Tosca", prima rappresentazione di "Estate Lirica"

Oscar Masciadri, titolare d'"Idea in Più" presenta la stagione: «E’ una stagione cresciuta sull’esperienza dello scorso anno, che abbiamo costruito cercando di capire ciò che vogliono i residenti a Civate e Valmadrera. Vogliamo dare degli spettacoli mai arrivati prima, facendo capire al pubblico che stiamo facendo qualcosa di nuovo, con rappresentazioni che alzano la media di quanto offerto nel teatro. La gente è molto abituata ai personaggi televisivi e snobba artisti altrettanto validi che, però, non vanno sul piccolo o grande schermo. I comici bravi oggi fanno molti meno spettacoli televisivi, ma vanno di più su un panorama teatrale perché hanno più appeal verso il pubblico e si divertono molto di più. Gli spettacoli comici non sono monologhi semplici, ma hanno dietro una storia teatrale che li rende molto più divertenti».

Vicini a quota 130 abbonamenti

«Abbiamo voluto inserire anche degli appuntamenti più impegnativi- prosegue Masciadri -, come quello che vedrà protagonista “L’uomo, la bestia, la virtù” di Luigi Pirandello nella sua parte più comica. Stiamo valutando d’inserire una seconda data per “I Legnanesi”, poichè Giovanni sarà sostituito a fine ottobre e ci sarà un elemento di novità in vista della nuova stagione. A mio parere quella realizzata è una bella stagione e che ha dei costi importanti, però si è volutamente deciso di contenere il prezzo dell’abbonamento (media 17€ a spettacolo), mentre quello dei biglietti è in funzione della popolarità della compagnia o dell’artista proposto. La campagna abbonamenti è iniziata, seppur in ritardo, a oggi conta il buon numero di quasi 130 sottoscrittori. Il teatro è un mezzo bello, che permette di tenere unite le persone in un modo unico. Penso che avremo un buon riscontro, anzi ne sono convinto». Quattrocento sono i posti a sedere dell'Artesfera.

Raffaella Brioni, assessore, ha iniziato il lavoro: «La scelta di alcune date è stata specifica, come per Debora Villa in occasione della festa della donna o di Pirandello nel periodo pasquale. Questa operazione di stagione teatrale è stata come la costruzione di un bel condominio, ogni appartamento è formato dai singoli: sponsor privati, che ringrazio di cuore, parte pubblica, Parrocchia, Artesfera. Andiamo tutti d’accordo e lavoriamo per fare il bene di Valmadrera». Un lavoro proseguito da Marcello Butti, attuale assessore alla cultura: «L’obiettivo è quello di far appassionare i ragazzi giovani al teatro, perché in tanti non ci sono mai andati e vogliamo coinvolgere nuove fasce d’età. Sono contento di avere questo teatro rimesso a nuovo e di queste iniziative, che possono valorizzarlo e farlo saltare dalla rampa di lancio, è un mezzo culturale molto importante, molto più diretto e interessante di social e televisione»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Raffaella Zanoni, responsabile Artesfera e dell'assegnazione degli spazi presenti nel teatro interviene brevemente: «Grazie per averci creduto, come volontari siamo entusiasti di fare questa cosa, quindi auguro davvero buon lavoro a tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ferrovie, sulla Milano-Lecco debutta il treno Caravaggio: «Investimento triennale da un miliardo e mezzo»

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento