«No ad affermazioni pregiudiziali nei confronti del prolungamento della Tangenziale est»

Il consigliere regionale Mauro Piazza (FI) replica al sindaco di Merate Panzeri: «Sbaglia approccio rispetto ai problemi viabilistici della Brianza meratese».

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

In merito alle affermazioni del sindaco di Merate Massimo Panzeri: «Non spendiamo i soldi in stupidate come quella del prolungamento della Tangenziale in galleria fino a Olginate» avvenute durante l'incontro promosso dal Comitato dei pendolari del Meratese, in sinergia con i sindaci del Meratese e del Casatese, mi permetto di sollevare alcune considerazioni.

Il nostro territorio su input anche del mondo delle imprese e di altri stakeholders sta portando avanti, grazie al coordinamento della Provincia di Lecco, un faticoso percorso di analisi e verifica sulla fattibilità di alcune opere strategiche, tra cui il prolungamento della Tangenziale Est, che peraltro ricordo è stato oggetto di condivisone in sede di programmazione urbanistica territoriale con i comuni dell'area del Meratese.

Un progetto per prolungare la Tangenziale Est fino a sud di Lecco: ben 16 km in galleria

Pertanto, veder definita un'opera frutto di lavoro condiviso come una stupidaggine, da parte di un rappresentante di primo piano degli enti locali, è una caduta di stile nei rapporti istituzionali oltre che un approccio ingeneroso e sbagliato nei confronti di un'infrastruttura che ritengo strategica per la nostra Provincia.

Spero che queste esternazioni siano semplicemente dovute a una non conoscenza del dossier e non siano una posizione pregiudizialmente contraria a quest'opera, una delle tante posizioni che tengono bloccate alcune infrastrutture strategiche nel paese.

Torna su
LeccoToday è in caricamento