menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Domenico Salvadore, presidente di Silea Spa BONACINA/LECCOTODAY

Domenico Salvadore, presidente di Silea Spa BONACINA/LECCOTODAY

Teleriscaldamento: in settimana l'incontro Silea-Varese Risorse che aprirà la trattativa

Salvadore e D'Alema, presidente e direttore dell'azienda partecipata: «Far parte del futuro Cda permetterà di sapere le cose prima e percepire degli utili da un progetto che offre grandi margini»

Dopo il "si" dell'Assemblea dei Soci all'atto d'indirizzo arrivato la scorsa settimana, per Silea Spa si aprirà a brevissimo la fase della trattativa con Varese Risorse in merito al discusso progetto sulla rete di teleriscaldamento che legherà il termovalorizzatore di via Vassena al resto di Valmadrera, oltre che a Lecco e Malgrate. Nei prossimi giorni, come svelato dal presidente Domenico Salvadore a margine della presentazione del Piano Industriale 2020-2024, le parti coinvolte daranno vita alla prima riunione formale. 

«Utile avere una quota»

In ballo c'è anche una quota di partecipazione minoritaria che garantirebbe a Silea la presenza nel Consiglio di Amministrazione della futura società gestrice: «Chi va nei Cda ci va gratis, tanto per cominciare - ha aggiunto il Direttore Generale della partecipata lecchese Pietro Antonio D'Alema -. Se hai una quota e partecipi sai le cose prima, non dopo, e puoi contribuire allo sviluppo del progetto con le tue idee; inoltre, come dimostrato dal business plan di un colosso come A2A, tutti stanno sviluppando delle reti di teleriscaldamento perché offrono dei grandi margini e, di conseguenza, si avrebbe accesso ai dividendi, e quindi a delle risorse, anche per gli anni seguenti la scadenza dell’Aia (2032, ndr). Non si diventa ricchi, ma si fa parte di un business eseguendo un investimento tutto sommato non ingente».

Piano Industriale Silea 24 marzo 2021 Pietro D'Alema1-2

Pietro Antonio D'Alema BONACINA/LECCOTODAY

«Investimento a costo zero che può abbassare la Tari»

«L’investimento relativo al teleriscaldamento è a costo zero per i lecchesi - ha aggiunto D'Alema in merito al progetto -, la rete costa 38 milioni e il costo sarà sostenuto dall’aggiudicatario. Non tutti i cittadini dovranno poi allacciarsi alla rete che verrà installata, la scelta sarà facoltativa. La rappresentazione che viene data dai chi contesta il progetto non corrisponde alla realtà. Dal nostro punto di vista, fino a quando c’è l’impianto questo darà del valore al nostro bilancio attraverso la vendita di energia elettrica e calore, quest’ultima quota che verrà ceduta a Varese Risorse. Fino a quando ci sarà l’impianto sarà tutto ok, quando l’impianto chiuderà il calore non sarà più prodotto, motivo per il quale il teleriscaldamento sarà alimentato da altri siti che sono stati individuati dall’appaltatore».

«Silea, se riuscirà a negoziare, avrà degli introiti in più che andranno a diminuire la Tari (Tassa sui rifiuti, ndr) - ha chiosato Salvadore -. Per il cittadino, quindi, sarà un risparmio economico derivante da un progetto che è stato realizzato quasi ovunque in Lombardia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento