rotate-mobile
Attualità Viale Filippo Turati

Telethon Lecco compie 30 anni, dopo la maratona all'alba il torneo di Burraco

Entrano nel vivo le iniziative per la raccolta fondi a favore della ricerca scientifica. Sabato il primo torneo di carte ai Cappuccini

Si parla ancora di Telethon nella realtà sempre viva di Lecco dove tutti danno il meglio di sé per un unico obiettivo: sostenere la ricerca scientifica, l'unica capace di strappare tanti bambini dalla sofferenza inflitta loro da gravi malattie genetiche. "Telethon a Lecco compie 30 anni. 30 anni di gioie, di fatiche ma anche di tanti successi dei ricercatori Telethon - commenta il coordinatore provinciale Renato Milani - Noi continueremo il nostro lavoro finché ci saranno malattie senza la cura adeguata, finché il contributo servirà a sostenere il lavoro dei nostri scienziati, i quali hanno dimostrato di ottenere risultati molto importanti e di vincere le prime malattie genetiche".

Da 20 anni realizza uno splendido presepe a sostegno di Telethon

Un appuntamento tutto lecchese a sostegno di Telethon ci sarà il sabato 4 dicembre dalle ore 20.30 presso il salone della Parrocchia San Francesco. Il Burraco è un gioco di carte molto diffuso in Italia e in Sud America e negli ultimi anni ha preso molto piede anche nella nostra provincia. "Prerogativa del burraco è quella di essere usato per fare tanta beneficenza e in questo caso per continuare a sostenere Telethon e la ricerca sulle malattie genetiche rare da qui la volontà di creare questo primo 1° Torneo di Burraco San Nicolò Telethon Città di Lecco - aggiunge Milani - Dunque questo nuovo torneo nasce per donare una speranza forte a tutti gli ammalati di una malattia genetica e quindi è bello pensare che il semplice gesto di giocare a carte possa dare speranza. E niente ci appagherà di più che leggere i risultati di una lavoro scientifico che dà ai nostri ragazzi la speranza di una vita".

Ringraziamenti e iscrizioni

I coordinatori di Telethon ringraziano LTM Lecchese Turismo Manifestazioni, Icam e il sindacato pensionato Spi Cgil per il loro contributo. "Si ringraziano inoltre per la loro generosità, la parrocchia San Francesco per la messa a disposizione della sala, l’arbitro Antonella, gli sponsor e quanti hanno contribuiranno alla buona riuscita del torneo". Per l'entrata alla manifestazione sarà necessario il green pass, l'iscrizione è di 10 euro con ricchi premi per i vincitori. Per ulteriori informazioni e iscrizioni è possibile telefonare a Renato: 3497837200, Abele 3335864340, Antonella 3356648674, Sergio 3357421775. Le adesioni di chiuderanno la sera di venerdì 3 dicembre alle 21.00.

Il grazie a Enrico e Sergio per la "missione" a Morterone

Il torneo di Burraco di sabato è una delle prime iniziative di questa edizione Telethon 2021, purtroppo ancora "rallentata" dalla pandemia se si considerano i ricchi calendari di eventi con associazioni e istituzioni degli precedenti al covid. Ma ci sono già importanti segnali di ripartenza anche sul fronte della raccolta fondi a scopo benefico targata Telethon. Oltre al burraco e agli immancabili panettoni ricordiamo anche la "reunion" degli ex lavoratori della Sae in programma domenica 5 dicembre a Garlate e la maratona all'alba che si è tenuta domenica scorsa da Monte Marenzo a Morterone.

Maratona 1-2

L'appuntamento era per le 6 sul sagrato della chiesa di San Paolo Apostolo. "Si trattava dell’annuale appuntamento di camminatori per salire a Morterone, comune piccolissimo dal grande cuore vicino alle cime del Resegone, per ritirare la donazione di 850 euro destinata a Telethon - racconta Angelo Fontana - Una cifra importante raccolta durante la cena del 6 novembre organizzata alla Trattoria del Cacciatore, grazie all’impegno di Antonella Invernizzi della parrocchia di Morterone, che da anni promuove con sensibilità questo evento. Mauro Tagliaferri aveva previsto tutto alla perfezione e ben 42 tra escursionisti e autisti dei mezzi di supporto avevano dato la loro adesione. Aveva previsto tutto meno l’improvvisa nevicata che ha imbiancato il sentiero che da Erve sale a Morterone, una via di un certo impegno che anche col bel tempo richiede circa 4/5 ore di camminata. L’escursione inizialmente prevista per il 14 novembre era già stata rinviata per la pioggia battente. Domenica 28 novembre, col buio pesto delle 6, sul sagrato si erano presentati in 7".

mafratona 2-2

Per non mettere a rischio l’incolumità dei partecipanti gli organizzatori avevano pensato di annullare l’evento. Ma non per tutti. "Enrico Redaelli e Sergio Colombo hanno deciso di affrontare comunque la camminata sul sentiero innevato, affinché la generosità di quanti a Morterone avevano donato in favore della ricerca per le malattie genetiche venisse recapitata nelle mani dei responsabili di Telethon della Provincia di Lecco. Ricevuta la benedizione di Don Angelo (quest’anno particolarmente opportuna) si sono incamminati alla luce della torcia led fissata sulla testa. Veramente inarrestabili. Quando ci hanno telefonato dicendoci di essere arrivati a destinazione tutti abbiamo tirato un sospiro di sollievo". Gli organizzatori della Maratona Telethon, Gerolamo e Angelo Fontana e il coordinatore Renato Milani, hanno così ringraziato tutti con grande affetto rilanciando le prossime iniziative tra cui quelle in programma questo fine settimana.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telethon Lecco compie 30 anni, dopo la maratona all'alba il torneo di Burraco

LeccoToday è in caricamento