Attualità

Traffico in tilt, «Tutti i nodi vengono al pettine. Giuste le mie battaglie»

Il sindaco di Pescate De Capitani torna a chiedere interventi risolutivi per la viabilità. Il collega Conti, Garlate: «Solo chi vive sulla luna potrebbe programmare la chiusura del Barro nei feriali, di giorno e in tempo di riaperture»

Il sindaco di Pescate, Dante De Capitani.

«I nodi vengono sempre al pettine, io ho dovuto chiudere gli svincoli a Pescate per ben tre volte per far capire che senza il ponte Manzoni la viabilità a Lecco non esiste più, mentre a Lecco chiudevano il Ponte Vecchio in entrata per far passare quattro biciclette». Dopo una giornata di passione lungo le strade lecchesi per lavori in corso tra il tunnel del Monte Barro e il Ponte Manzoni (aggravata da alcuni incidenti) il sindaco di Pescate Dante De Capitani interviene rilanciando la propria battaglia per il ponte Pescate-Bione e per altri interventi mirati ad evitare che il traffico possa andare letteralmente in tilt come oggi.

SS36 chiusa fra Barro e Ponte Manzoni, incidente sul lungolago: il traffico va in tilt

«Adesso con i lavori di Terna sul Terzo Ponte per la manutenzione dell'elettrodotto, e la chiusura anche dello svincolo di Pescate, ci si rende conto una volta di più quanto sia importante una viabilità alternativa al ponte Manzoni - ha aggiunto De Capitani - Se ne stanno rendendo conto i colleghi sindaci,  le associazioni di categoria, e anche qualche parlamentare del territorio, silenziosi e alla finestra  quando portavo avanti le mie idee per una viabilità diversa, per il ponte alternativo e complementare Pescate-Lecco Bione di cui finalmente ora esiste un progetto definitivo, frutto di anni di battaglie anche della mia Amministrazione comunale, affiancata a riguardo dall'onorevole Gianmario Fragomeli, uno dei pochissimi che ci abbia mostrato vicinanza e impegno attivo nel frangente».

«Solo la rapida cantierizzazione del ponte Pescate-Bione e della Lecco-Bergamo possono risolvere i problemi»

Il primo cittadino di Pescate ha quindi aggiunto: «Non basta lamentarsi quando si è imbottigliati nel traffico o lamentarsi delle istituzioni per le chiusure viabilistiche o per gli incidenti che bloccano la viabilità, se poi non si fanno pressioni sui rappresentanti della politica, e se gli stessi rappresentanti della politica non producono interventi significativi per dare al territorio quel che gli è dovuto. E il nostro è un territorio che, pur dando e avendo dato tanto, ha ottenuto e sta ottenendo ancora poco, purtroppo. Solo la rapida cantierizzazione del ponte Pescate-Bione e  della Lecco-Bergamo potranno portare la viabilità lecchese a risolvere le annose problematiche che la caratterizzano».

Beppe Conti, Pescate: «Il delirio viabilistico di oggi non è giustificabile»

Beppe Conti-2

Il sindaco di Garlate Giuseppe Conti.

Sul tema è intervenuto anche il sindaco di Garlate Giuseppe Conti. «Il delirio viabilistico di oggi non è giustificabile - ha scritto in una nota Beppe Conti - Solo persone che vivono sulla luna potrebbero programmare la chiusura del Barro, anche se parziale, nei giorni feriali, di giorno e in tempo di riaperture e senza adeguata informazione. Non ci sono parole per qualificare il disprezzo dell'Anas e di chi ha permesso questi lavori per i nostri cittadini e il nostro territorio. La prefettura ha annunciato che forse i lavori saranno completati oggi. Se non lo fossero bisogna che proseguano di notte con adeguata informazione e preparazione».

Le proteste di cittadini e lettori dopo la giornata di passione lungo le strade lecchesi

Intanto nel pomeriggio abbiamo ricevuto diverse proteste e segnalazioni da parte dei nostri lettori (in particolare via social) sul traffico paralizzato nella giornata di oggi, lunedì 31 maggio, in particolare tra Lecco, Valmadrera, Galbiate, Pescate e Garlate, con riflessi anche su Calolziocorte e altri comuni dell'hinterland lecchese. In molti si sono chiesti perchè non svolgere i lavori al Barro e al Terzo Ponte in orario notturno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico in tilt, «Tutti i nodi vengono al pettine. Giuste le mie battaglie»

LeccoToday è in caricamento