menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acel scende in campo con "TuttiPreMIAti": «Diamo sostegno a imprese e famiglie»

La nuova iniziativa del piano "Acel. Energie per il territorio" mette in rete sconti e promozioni per incentivare acquisti e commercio

Il 2020 è stato ed è ancora un anno particolarmente complicato per l’attività d’impresa e per l’economia in generale a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia e del fermo subito durante i periodi di lockdown o, comunque, di limitazione degli spostamenti. Questa condizione impatta, in particolare, il tessuto imprenditoriale locale, caratterizzato da micro imprese e da esercizi commerciali a conduzione familiare e può trovarsi con maggiori difficoltà nell’attrarre e contendersi la domanda dei consumatori, che si è inevitabilmente ridotta.

Nell’ambito del programma «Acel. Energie per il territorio», che sviluppa iniziative a sostegno dei territori in cui la società opera, si inserisce il progetto "TuttiPreMIAti", che mette in stretto contatto famiglie e imprese al fine di fornire un concreto aiuto alla ripartenza economica locale nei suoi territori e opportunità di sconti, di promozioni e di agevolazione per i propri clienti. Infatti, mentre se da un lato viene premiata la fedeltà dei clienti Acel Energie, sia privati che business, aderendo al programma un esercente locale può ottenere l’ampliamento della customer base e visibilità specifica con una vetrina online per fare conoscere la propria attività e i propri prodotti senza alcun costo di adesione.

«Le nostre attività – ha sottolineato il Presidente di Acel Energie Giovanni Priore in conferenza stampa – sono sviluppate all’insegna del principio del radicamento che porta con sé l’attenzione alla clientela e alle comunità locali che, in questa fase, significa soprattutto sostenere l’economia e il commercio del territorio. La formula messa in campo porta valore alla clientela della nostra azienda e contestualmente alla rete locale degli esercizi commerciali che possono cogliere l’opportunità per ampliare e aumentare il volume di affari con una vetrina specifica dedicata alla propria proposta».

«Con questa nuova iniziativa Acel Energie intende ancora una volta contribuire a favorire un rilancio dell'economia dei nostri territori, mettendo a fattor comune le esigenze delle 220 mila famiglie, clienti dei suoi brand e le risposte che sono in grado di offrire migliaia di piccoli e medi operatori artigianali, commerciali e professionali. L'intuizione è la creazione di una vera e propria community virtuosa, che abbia il territorio quale trait d'union e che possa ampliarsi ed estendersi anche a quelle strutture più di livello nazionale che possono fungere da "locomotiva" dell'offerta. Crediamo molto nel fare rete a beneficio del territorio e con questa iniziativa facciamo rete, per reciproco interesse e beneficio, fra due grandi che compongono la nostra clientela: le imprese e le famiglie», ha precisato Giovanni Perrone, amministratore delegato di Acel Energie.

giovanni perrone-2

I clienti privati che si sono iscritti in poco più di un mese sono già quasi ottomila. Un numero destinato a crescere, tenuto conto del totale delle famiglie servite ad oggi:

Provincia

Famiglie

Como

       64.000

Lecco

       62.000

Monza e Brianza

       39.000

Sondrio

       19.000

Varese

       28.000

Veneto

       26.000

Martin Ignacio Isolabella, responsabile Marketing e Sviluppo Commerciale di Acel Energie, ha aggiunto: «La piattaforma è stata sviluppata durante l’estate e stiamo riscontrando molto interesse da parte dei clienti, oltre a delle recensioni positive; abbiamo quasi il 100% di feedback positivi. Ora iniziamo a costituire la rete locale, avendo già una base di clienti. Chi sono gli esercenti che vogliamo in piattaforma? Chiaramente devono avere una fornitura di luce e gas con Acel, inoltre devono rivolgersi al consumatore finale; possiamo spaziare dal negozio di alimentari sotto casa, alla merceria e via dicendo. In termine tecnico, un lavoratore nel B2C (Business to consumer, ndr)». L'iniziativa non ricalca l'e-commerce: «Se un negozio ha già la sua piattaforma, può operare con questa modalità. Vedendo quali sono i nostri clienti abituali, nella maggior parte dei casi singoli imprenditori, credo che, soprattutto, sarà possibile l’acquisto di voucher sulla piattaforma rispetto alla vendita online pura in stile Amazon».

Martin Ignacio Isolabella-2

Secondo le stime di Acel Energie, le imprese e gli esercizi commerciali che potrebbero prendere parte al progetto già nei primi giorni sono svariate, «sapendo che la crescita potenzialmente non ha alcun limite e virtualmente potrebbe arrivare a coinvolgere tutte le imprese e gli esercizi commerciali del territorio».

Provincia

Aziende

Como

700

Lecco

900

Monza e Brianza

300

Sondrio

300

Varese

500

Veneto

300

Andrea Sala, specialista marketing operativo, si è occupato dello sviluppo: «Il consumatore deve accedere alla piattaforma in modo assolutamente gratuito, semplicemente deve qualificarsi come cliente dell’azienda. Gli esercenti saranno seguiti gratuitamente dai nostri key account, che li aiuteranno a superare eventuali barriere digitali; gli associati riceveranno a breve la comunicazione di avvio dell’iniziativa».

Giovanni Cattaneo, assessore alle attività produttive, al turismo e agli eventi del Comune di Lecco, ha salutato con favore l'avvio del progetto: «Il deficit di domanda e offerta è generato dal blocco delle famiglie dettato dalla paura, mentre i commercianti sono frenati dall’incertezza. Il progetto può far venir meno entrambi questi fattori di disturbo. Possiamo avvicinare tanti consumatori e aziende alla digitalizzazione, perché sono tutti forzati a fare rete e potranno colmare dei vuoti che oggi ci sono sotto la guida di Acel Energie».

giovanni cattaneo-3

Altre realtà territoriali sono state coinvolte. Francesca Canovi, assessore alle attività produttive, rappresenta il Comune di Sondrio: «L’iniziativa vale molto per i nostri cittadini, che potranno sfruttare queste potenzialità digitali per attrarre clienti ulteriori. Ben vengano le vetrine virtuali, speriamo che le nostre attività possano sfruttare al meglio questa opportunità». In città Acel ha sponsorizzato l’installazione delle luminarie natalizie.

Francesca Canovi-2

Spostandosi in Brianza, Massimiliano Longo, assessore alle attività produttive, porta la voce del Comune di Monza: «"TuttiPreMIAti" si rivolge agli asset più importanti del territorio, ovvero famiglie e aziende. Per molte attività è stato un periodo di stop&go, le imprese devono resistere a questo periodo così come devono essere aiutati i nuclei del territorio; l’iniziativa s’inserisce perfettamente in questa idea». Contributo a Christmas Monza, al quarto anno.

massimiliano longo-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento