rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Vaccinazioni anticovid, Fontana: «Raccolte oltre 100mila adesioni in cinque ore»

Campagna per gli over 80, il governatore della Lombardia: «Risolti i problemi relativi ai ritardi nella generazione da parte del gestore telefonico dell'Sms necessario alla validazione del numero di cellulare inserito»

«La piattaforma per la raccolta delle adesioni alle vaccinazioni antiCovid in Lombardia, avviata alle ore 13 per gli over 80, ha già raggiunto quota 100mila, nonostante stia gestendo numeri mai registrati in precedenza: oltre 100mila utenti in contemporanea».

Lo ha detto lunedì il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine della conferenza stampa con il ministro Garavaglia. «Sono stati risolti - ha proseguito - anche i disagi segnalati nel primo pomeriggio in relazione ai ritardi nella generazione da parte del gestore telefonico dell'Sms necessario alla validazione del numero di cellulare inserito. I flussi sono comunque sempre stati garantiti e il sistema non si è mail bloccato».

Assalto al sito per prenotare il vaccino anti covid: attesa di ore prima del proprio turno

«Ricordo che - ha aggiunto Fontana - l'adesione può essere espressa senza fretta anche nei prossimi giorni e che l'ordine di registrazione sulla piattaforma non corrisponderà all'ordine in cui si verrà vaccinati. I primi a essere vaccinati - ha concluso - saranno gli ultracentenari, a seguire gli ultranovantenni e a scalare tutti gli altri cittadini fino ai nati nel 1941. Ottima anche la performance del nostro call center che in 6 ore ha già gestito circa 40mila chiamate».

Critico Straniero (Pd): «Un flop»

«In Lombardia l’esordio del portale per le prenotazioni del vaccino per gli over 80 è un flop. Ora speriamo in più concretezza e meno annunci». Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd, commenta così il giorno d'avvio delle prenotazioni del vaccino antiCovid per gli over 80 sul portale della Regione, che si sarebbe ridotto, per migliaia di persone, a ore d'attesa e alla fine per moltissimi a un niente di fatto.

«Si tratta, purtroppo, di un disastro annunciato - fa notare Straniero - La Regione, ancora una volta, prima ha lanciato messaggi roboanti, poi non ha saputo gestire un conseguente sistema efficiente. Ora serve chiarezza, serve guardare in faccia la realtà e fare i conti senza presunzione con le risorse a disposizione. Mi auguro che la Giunta risolva al più presto gli intoppi del portale di prenotazione e non pensi di scaricare tutto, nelle prossime settimane, su medici di base e farmacie».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni anticovid, Fontana: «Raccolte oltre 100mila adesioni in cinque ore»

LeccoToday è in caricamento