Vaccinazioni a Erba, Sinistra Italiana Lecco: «Una scelta che consideriamo sbagliata»

«Non è una questione di campanilismo. Rossi, Piazza e Formenti pensano ad attaccare il sindaco invece di pensare a una soluzione più funzionale»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Durante la seduta del Consiglio comunale di mercoledì il sindaco ha informato la cittadinanza della scelta fatta dalla giunta regionale di utilizzare come sito per le vaccinazioni degli abitanti della provincia di Lecco il sito di Lariofiere di Erba.

Una scelta che consideriamo sbagliata e non certo per una questione di campanilismo ma molto semplicemente per una evidente questione di accessibilità per le donne e gli uomini della nostra città e della nostra provincia.

I tre rappresentanti del centrodestra lecchesi che ricoprono importanti ruoli politici nella nostra regione invece che adoperarsi per individuare una soluzione più funzionale hanno pensato bene di convocare una conferenza stampa per attaccare la doverosa presa di posizione del sindaco della nostra città.

Vero è che non dovremmo più stupirci delle scelte di questa giunta regionale, non ne hanno ancora azzeccata una, una gaffe dopo l’altra una scelta sbagliata dopo l’altra, l’ultima proprio di queste ore, chiudere tutte le scuole senza nessun preavviso e come fanno i genitori che lavorano?

Questa giunta regionale è riuscita in poche ore a passare dalle proteste per l’impossibilità di andare a sciare a chiudere le scuole dalla mattina alla sera, anzi dalla sera alla mattina successiva.

Pensavamo di aver toccato il fondo con l’assessore Gallera, cacciato per manifesta incapacità, ma purtroppo non è così, ma torniamo alle indispensabili ed urgenti vaccinazioni, vanno individuati siti nella nostra Provincia a partire dal capoluogo e, come denunciano anche le RSU in un loro comunicato, è indispensabile riempire le carenze di organico ormai insopportabili in una fase estremamente delicata come quella che stiamo vivendo.

Sinistra Italiana Lecco

Torna su
LeccoToday è in caricamento