Settimana dei valori, a Calolzio le associazioni salgono in cattedra

Dall'Avis al Soccorso passando per Caritas, Aido e altri gruppi: gli alunni della media Manzoni andranno a lezione dai volontari. Il coordinatore Massimo Tavola: «Per i ragazzi un'occasione per vedere sul campo attività importanti e diventare così influencer positivi»

La presentazione della Settimana dei Valori alla scuola media statale Manzoni di Calolziocorte. Sotto la preside Rita Cardamone e il docente Massimo Tavola.

Quattordici associazioni pronte a salite in cattedra, decine di volontari nelle vesti di prof e oltre 150 alunni coinvolti. Questi i numeri più significativi della "Settimana dei Valori" che torna per il 14° anno in valle San Martino. L'iniziativa è promossa dall'Istituto Comprensivo di Calolziocorte per avvicinare gli alunni al mondo del volontariato che opera sul territorio. I ragazzi daranno inoltre il loro contributo per una raccolta viveri a favore dei concittadini più bisognosi seguiti proprio dalle associazioni, in particolare dalla Caritas.

Le associazioni coinvolte

Alle medie Manzoni è stato illustrato il programma dell'iniziativa che porterà in particolare i ragazzi delle classi seconde e terze di Calolzio, Vercurago, Carenno e Torre De' Busi ad incontrare i delegati di Aido e Avis (sia i gruppi di Calolzio che quelli di Vercurago), Operazione Mato Grosso, Talità Kum, Lo Specchio, Cooperativa Padre Badiali, Caritas, Unicef, Gruppo San Vincenzo, Volontari del Soccorso, Protezione civile e Biblioteca civica Caterina Cittadini. I volontari, e gli operatori, parleranno ai giovani alunni delle loro attività, da sempre preziose per il tessuto socio assistenziale cittadino.

L'iniziativa si terrà dal 10 al 15 febbraio

Gli incontri si terranno principalmente nelle scuole, con due uscite programmate nella sede del Soccorso di via Mazzini e al centro ascolto della Caritas di Foppenico. La "Settimana dei valori" si terrà da lunedì 10 a venerdì 15 febbraio. I ragazzi del corso musicale e quelli del coro terranno anche un concerto all'ospedale Manzoni di Lecco e alla casa di riposo "Madonna della Fiducia" di Foppenico. Programma e obiettivi dell'iniziativa sono stati illustrati dalla dirigente Rita Cardamone e dal coordinatore del progetto, il docente Massimo Tavola, insieme ad alcuni rappresentati delle associazioni coinvolte.

Alunni calolziesi in visita al museo degli alpini di Bergamo

«Si tratta di un'iniziativa molto importante che vuole avvicinare le giovani generazioni all'importante realtà del volontariato locale e non solo - spiega Massimo Tavola - Rispetto al passato ci sarà un coinvolgimento maggiore di diverse discipline scolastiche, dalle materie umanistiche alla musica passando per la tecnologia con gli alunni che saranno impegnati a preparare una raccolta di brochure dedicate alle associazioni e corredate dalle loro riflessioni. Per la prima volta sarà coinvolta anche la bibloteca civica con l'esposizione di volumi e pubblicazioni dedicati ai temi dell'associazionismo e della solidarietà».

Preziosa sarà inoltre la collaborazione della grafica Cristina Pelomori e della Cartiera dell'Adda che metterà a disposizione dei ragazzi diverso materiale cartaceo per le loro schede e cartelle. «La prima edizione della Settimana dei Valori si era tenuta nel 2007 e negli anni è stato un crescendo - ha aggiunto Tavola - Anche il bene deve fare notizia, soprattutto per dare modelli positivi ai nostri ragazzi, e l'attività delle nostre associazioni rappresenta senza dubbio qualcosa di molto utile, un valore aggiunto per la nostra comunità. I giovani hanno bisogno di vedere e conoscere da vicino l'operato di chi aiuta gli altri, nella speranza che siano i ragazzi stessi a diventare una sorta di influencer positivi». 

I docenti impegnati nel progetto

La "Settimana dei Valori" impegnerà non solo gli alunni delle medie e i volontari, ma anche molti docenti. Ecco i loro nomi, ufficializzati dallo stesso Tavola: per Vercurago il responsabile del progetto sarà Sonia Valsecchi, per Carenno Pietro Diodati, per Calolziocorte Anna Santo e la vicaria Brunella Frigerio. Impegnati con loro anche gli insegnanti di strumento Elena Colella, Antonio Arrigoni, Giulia Panzeri, Benedetta Senese, Chiara Tagliabue e quelli del coro (una decina) insieme ai ragazzi guidati dal professor Alberto Sgrò. Con Cristina Pelomori nell'attività di laboratorio per la realizzazione delle cartellette personalizzate saranno coinvolti i docenti Manuela Bonacina, Rossella Velotto, Stefano Del Lungo, Luciana Posca e Rosa Carsana di Carenno. Infine, per gli aspetti legati alla raccolta viveri e alla solidarietà, sarà mobilitata l'insegnante di religione Paola Maggi. 

La giovane studentessa calolziese Ilaria tirocinante a Expo 2020

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

  • Ruba un'ambulanza per tornare a casa dal Pronto soccorso

  • Coronavirus, i dati dell'Asst: sono oltre 340 i pazienti ricoverati tra Lecco e Merate

Torna su
LeccoToday è in caricamento