Valmadrera: tre insegnanti vanno in pensione dopo tre decadi di lavoro. Il ringraziamento della Giunta

Le tre donne (Francesca Paroli, Maurizia Balbiani, Nicoletta Ciampitti) sono state ricevute presso la sede dell'Amministrazione comunale

Le tre insegnanti con la Giunta di Valmadrera

Prima dell'ultima seduta della Giunta, il Sindaco e gli Assessori di Valmadrera hanno salutato tre insegnanti che hanno terminato la loro attività professionale.

Francesca Paroli ha insegnato presso la scuola primaria cittadina per ben trentadue anni e durante questo lungo periodo si è mostrata un'insegnante sempre attenta ai bisogni dei bambini. che ha seguito dal punto di vista didattico e guidandoli nella crescita come cittadini del mondo. Con i colleghi, inoltre, ha instaurato sempre ottimi rapporti di collaborazione. 

Il ringraziamento dell'Amministrazione

Con lei va in pensione anche Maurizia Balbiani, che ha prestato servizio con serietà, dedizione ed impegno lodevoli presso la primaria Leopardi, dopo una lunga esperienza con le pluriclassi ad Onno. Nicoletta Ciampitti, invece, va in pensione dopo 25 anni di servizio presso la Scuola dell’Infanzia, di cui gli ultimi dieci presso la scuola dell'Infanzia "Paolo VI" di Caserta.

«A tutte e tre le insegnanti va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale per l’impegno, la dedizione e la serietà e l’augurio che la conclusione dell’esperienza professionale rappresenti l’inizio di una “nuova vita”, ugualmente attiva, ricca di impegni e di soddisfazioni», spiegano da via Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

Torna su
LeccoToday è in caricamento