menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sconto Tari al 25%: Valmadrera, Malgrate e Civate ricorrono contro Arera

Fino a settembre non sarà emessa alcuna “bolletta Tari" e si pensa di utilizzare i dividendi ottenuti recentemente da Silea per rispondere a questa emergenza delle attività produttive

Nei giorni scorsi, dopo un incontro con i rispettivi tecnici, i sindaci e le Giunte di Valmadrera, Civate e Malgrate hanno adottato una delibera comune di autorizzazione a ricorrere avanti al Tribunale Amministrativo Regionale (Tar) contro la delibera di Arera che limita al 25% della parte variabile della Tari la parte da “scontare” alle attività produttive chiuse per l'emergenza Covid.

«Nessuna "bolletta Tari", useremo gli utili Silea»

«Infatti siamo convinti - spiega il Comune di Valmadrera - che queste attività meritino un'attenzione maggiore da parte delle Amministrazioni Comunali nell’attuale crisi e Arera è intervenuta in materia non di sua competenza esclusiva. Fino a settembre, dunque, non sarà emessa alcuna “bolletta Tari" e si pensa di utilizzare i dividendi ottenuti recentemente da Silea per rispondere a questa emergenza delle attività produttive e dei casi delle famiglie in difficoltà».

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento