rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità

Vasche di contenimento piene, «pericolo in caso di forti piogge»

Venturini di "Noi per Lecco" denuncia lo stato di incuria lungo il Caldone alla Bonacina: «Vanno pulite e svuotate periodicamente, altrimenti non trattengono il materiale»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Le vasche sui torrenti servono a contenere il materiale che viene da monte ed evitare che venga traportato a valle attraverso la città dove i restringimenti e gli intubamenti potrebbero causare un effetto tappo/diga e quindi un pericolo per la pubblica incolumità. La loro pulizia periodica (annuale, al massimo biennale) permette di ripristinare la funzionalità della vasca prima dei periodi critici (autunno-primavera).

Vegetazione fuori controllo: l'alveo del Bione diventa una foresta

Una vasca piena non trattiene il materiale che svicola sopra e va a valle, quindi è come se non ci fosse. Un'attenzione al territorio che purtroppo manca e che si pagherà a caro prezzo in caso di future abbondanti piogge. Questa (sul Caldone, sopra la Bonacina, ndr) è una delle tante vasche di contenimento in attesa di essere pulita e svuotata.

L'ambiente è importante e va tutelato, ma oltre l'ambiente va tutelata anche la pubblica incolumità e una vasca piena non solo non la tutela, ma ne aggrava il pericolo. Non basta avere monumemti puliti o creare movimenti pseudoambientalisti solo in vista di nuove elezioni. Oltre alle parole ci vogliono fatti, concreti naturalmente.

Ezio Venturini, Noi per Lecco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasche di contenimento piene, «pericolo in caso di forti piogge»

LeccoToday è in caricamento