Un video racconta il fascino e le suggestioni della chiesa di San Michele a Galbiate

L'opera, classificabile come santuario a cielo aperto, non fu più ricostruita dopo il crollo del 1939: a raccontarne i segreti il giornalista e insegnante lecchese Dario Angelibusi in un nuovo "Minidoc"

 

Un'altra meraviglia architettonica del territorio riscoperta e portata all'attenzione di tutti: il giornalista e insegnante lecchese Dario Angelibusi ha pubblicato sul proprio canale You Tube un nuovo "Minidoc", questa volta dedicato alla chiesa di San Michele a Galbiate.

Un canale You Tube racconta le bellezze storico-architettoniche del Lecchese

Il video è stato realizzato da Dario Angelibusi con Marco Ongania che si è occupato delle riprese e della fotografia, con LA Movie Italia di Leonardo Arena al montaggio.

L'origine della costruzione

La storia e le caratteristiche della chiesa di San Michele, tra Galbiate e Pescate. Un raro esempio di santuario "incompiuto", ovvero privo del tetto. Nel nuovo Minidoc Lecco, Dario Angelibusi ci guida alla scoperta della celebre chiesa galbiatese, affascinante complesso posto nel territorio del Parco Monte Barro. Un edificio di grande suggestione, classificabile come santuario "a cielo aperto": dopo il crollo avvenuto nel 1939, la copertura della chiesa non venne infatti più ricostruita. Il santuario, di origine settecentesca, sorge in un'area dedicata al culto dei morti fin dall'epoca longobarda. Video girato tra l'estate del 2018 e l'estate 2020.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento