Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Violazioni del Dpcm: proseguono i controlli, sanzionati altri 30 irregolari

Presidiate le strade di Lecco e provincia anche nella giornata di sabato 4 aprile. Controllate 1.072 persone, tre sono state denunciate per altri reati. Sottoposti inoltre a verifiche 503 esercizi commerciali: tutti in regola

Continuano serrati i controlli delle forze dell'ordine contro la parte di lecchesi (e non) che non risponde presente alla chiamata al senso di responsabilità e di rispetto delle norme imposte per arginare l'epidemia. I numeri continuano a essere piuttosto significativi anche nel nostro territorio. La Prefettura di Lecco ha fornito, come giornalmente accade, i dati relativi al monitoraggio dei servizi di controllo delle norme imposte dai Dcpm dell'8, 9, 11 e 25 marzo firmati dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per contrastare la diffusione del virus Covid-19.

Violazioni del Dpcm, venerdì denunciate altre 25 persone irregolari

Le forze dell'ordine hanno presidiato il territorio anche ieri, sabato 4 aprile. Le persone sottoposte a controlli sono state 1.072, di cui 30 sanzionate in base all'articolo 4 del Dpcm n.19 del 25 marzo (ipotesi legate all'inosservanza dei provvedimenti dell'autorità, in ottemperanza al Dpcm 8 e 9 marzo 2020 e precedentemente collegate all'art. 650 del Codice penale), in sostanza si è trattato di 30 soggetti che non avevano una valida motivazione per uscire di casa secondo i casi previsti dalla normativa legata all'emergenza.

Una persona è poi stata denunciata per falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale o false dichiarazioni sull'identità propria o altrui (ex art. 495 e 496 Cp). Nessuno è stato denunciato per la violazione dell'ex. art 260 Rd, che impone il divieto di uscita a chiunque sia risultato positivo al tampone. Tre persone, infine, sono state denunciate per avere commesso altri reati.

Sono stati inoltre controllati ben 503 esercizi commerciali (il doppio rispetto al giorno precedente), e tutti sono risultati in regola. Per questo fine settimana, soprattutto con le giornate di sole di venerdì e sabato, era aumentata la preoccupazione da parte di autorità e sindaci in merito al rischio di una crescente presenza di persone lungo le strade.

Controlli stringenti sulle seconde case

Il prefetto di Lecco Michele Formiglio ha inoltre dato disposizione alle forze dell'ordine di controllare gli eventuali spostamenti verso le seconde case e le case vacanze, con la conseguente e inevitabile applicazione delle sanzioni di carattere penale previste per tali violazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violazioni del Dpcm: proseguono i controlli, sanzionati altri 30 irregolari

LeccoToday è in caricamento