rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità Cernusco Lombardone / Viale Europa

Vittoria dei pendolari: il treno delle 6 da Colico continuerà ad arrivare in Centrale

Il dialogo con Regione Lombardia e Trenord dà i primi frutti sul convoglio 2895 del mattino. Il Comitato pendolari: "Speriamo in una ripresa del confronto su altri problemi concreti"

Una piccola ma significativa vittoria dei Pendolari. Trenord ha infatti lasciato intatta la destinazione del treno 2895 delle 6 da Colico, che continuerà ad arrivare a Milano Centrale invece che, come ventilato in origine, Rogoredo. Un cambio che avrebbe causato notevoli disagi agli utenti abituali del convoglio.

"Auspichiamo incontro con la Terzi"

"Prendiamo atto con soddisfazione che, almeno per il prossimo orario invernale, il treno 2895 da Colico a Milano Centrale (06.09-08.07) non cambierà destinazione - commenta Francesco Ninno, portavoce del Comitato Pendolari del Meratese - È un piccolo passo, speriamo significativo, di una ripresa di confronto con Regione Lombardia e Trenord affinché si possa prendere atto dei problemi concreti dei viaggiatori. Auspichiamo che venga presto accolta la richiesta dei sindaci del Meratese e del Comitato di un incontro con l'assessore Terzi: il treno 2895 rappresenta solo una goccia nel mare dei quotidiani drammi che affliggono i frequentatori della tratta Milano Lecco e Bergamo Milano via Carnate".

Monitoraggio rivela: oltre il 30% dei treni dell'ultimo mese è arrivato in ritardo

Il periodo recente non è stato certo foriero di buone notizie per i pendolari, tutt'altro. "Nelle giornate del 24 e 25 novembre i treni in ritardo, cancellati o limitati nella corsa (di fatto cancellati per metà o quasi della tratta) sono stati, rispettivamente, il 42 e il 51% - continua Ninno - Capite bene che non è possibile andare avanti così: non possiamo più accettare alcun rimpallo di responsabilità: Regione Lombardia, Trenord e Rfi devono dare un chiaro segnale ai sindaci del territorio e ai viaggiatori del Meratese che c'è la volontà di riprendere in mano la situazione. Il 2895 resta al suo posto: ora rendiamo affidabile il servizio. Non molliamo".

Straniero: "Ora anche il resto"

"Non posso che associarmi esprimendo soddisfazione per questa decisione", commenta a riguardo Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd, che sta seguendo la questione della destinazione finale dei treni dal lecchese da sempre.

"L'impegno del Comitato pendolari oltre che del sottoscritto e di quanti si sono battuti per evitare che il diretto andasse a Rogoredo, non è stato inutile - prosegue Straniero - Il confronto con i rappresentanti delle istituzioni locali e dei viaggiatori è importante e non può essere ancora rinviato".

Tuttavia, il consigliere Pd deve rilevare che "la situazione delle due linee Milano-Lecco e Bergamo-Milano via Carnate rimane pesante. Spesso siamo di fronte a dei veri e propri 'bollettini di guerra' in quanto a disagi, ritardi, disfunzioni. È chiaro che i treni nuovi non bastano. Regione Lombardia deve essere regista e non spettatrice passiva di quanto sta accadendo rispetto alla sua partecipata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vittoria dei pendolari: il treno delle 6 da Colico continuerà ad arrivare in Centrale

LeccoToday è in caricamento