menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falso volantino affisso sui muri di Lecco, la Polizia: «Mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle case»

Alcuni casi sono stati riscontrati anche nella città capoluogo: l'invito della Polizia di Stato è quello di non cadere nell'inganno

Nonostante la pandemia di Coronavirus, non si fermano i truffatori. L'ultimo caso è nel volantino affisso sui muri di varie città italiane, tra cui Lecco, in cui è riportato un finto messaggio in cui «s'invitano gli eventuali non residenti di questo edificio a lasciare le abitazioni ospitanti, per rientrare nel loro domicilio di residenza». Messaggio "griffato" con l'intestazione del Ministero dell'Interno per cercare di cammuffarne l'intento doloso e smontato dalle dichiarazioni della Polizia di Stato:

Si è diffuso in questi giorni, in molte province italiane, un volantino falso scritto su carta intestata del “Ministero dell'Interno-Dipartimento della Pubblica Sicurezza”, con il logo della Repubblica Italiana.

Il falso volantino, che in alcune città è stato trovato affisso negli androni dei palazzi e sui muri dei quartieri, invita eventuali non residenti degli stabili a lasciare le abitazioni che li ospitano, per rientrare nel proprio domicilio di residenza, perché sarebbe in corso l’attività di controllo delle autorità.

Riporta anche l’obbligo di presentare, a richiesta, la documentazione di affitto della casa e i propri documenti con foto.

Vi invitiamo a fare attenzione. Potrebbe essere l’astuta mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle le case in questo periodo di emergenza per covid_19.

Chiunque si imbatta in simili volantini è pregato di segnalarne la presenza alle Forze di polizia e di non seguire le indicazioni in essi contenute.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione anti-covid, da giovedì possono prenotarsi 22mila lecchesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento