menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse nel Lecchese da venerdì. Preoccupano i dati del contagio

Provvedimento previsto dall'ordinanza regionale. Nell'ultima settimana 261 casi di positività ogni 100mila abitanti contro i 164 della settimana precedente

C'era attesa in giornata per la decisione sulle scuole: il Dpcm firmato l'altro giorno dal presidente del Consiglio Mario Draghi, che entrerà in vigore il 6 marzo, prevede nuove regole per contenere la diffusione delle varianti Covid nelle scuole (dove sembra dilagare il ceppo inglese del Sars-Cov-2). In area rossa tutte le scuole saranno con Dad. Nelle arancioni, la didattica a distanza è prevista anche nei territori (comuni o province) con tasso di incidenza di 250 contagi su 100.000 abitanti a settimana.

Coronavirus: da venerdì tutta la Lombardia entrerà in zona arancione rafforzata

L'ordinanza firmata dal governatore Attilio Fontana a ora di pranzo ha posto la Lombardia in zona arancione rafforzata, facendo cadere qualsiasi ragionamento; la scuola sarà chiusa già da venerdì 5 marzo dalle elementari alle superiori, a eccezione dei nidi.

Preoccupa il trend

Ma Lecco ha già superato la fatidica soglia? In teoria sì, a testimonianza della ripresa del contagio con un certo vigore. Da giovedì 25 febbraio a mercoledì 3 marzo (compresi) a Lecco sono stati registrati 886 casi di positività (dati del Ministero della Salute) su una popolazione provinciale (ultimo censimento disponibile, 2016) di 339.254 abitanti. Elaborando la debita proporzione, otteniamo un dato di 261 casi ogni 100mila abitanti, dunque oltre la soglia contemplata nel Dpcm.

A preoccupare gli esperti è la tendenza, perché calcolando lo stesso coefficiente di una settimana prima, dal 18 al 24 febbraio, otteniamo 164 contagi ogni 100mila abitanti (in totale 555). Il trend di incremento del contagio nel nostro territorio è sotto gli occhi di tutti, affiancato da un lieve aumento della pressione sugli ospedali (che, purtroppo, si teme possa subire il relativo impatto nei prossimi giorni).

Lombardia verso la zona rossa? Domani i dati del monitoraggio Iss e la decisione sul colore

Venerdì è attesa la comunicazione del report dell'Istituto superiore di sanità che inciderà sulle nuove zone. Lo spettro è di una zona rossa per la Lombardia, che a questo punto cambierebbe poco: il covid ha ripreso vigore e sarà necessario rispettare le restrizioni per qualche settimana per vedere di nuovo la curva appiattirsi, confidando contestualmente in una - irrinunciabile - accelerata della campagna di vaccinazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento