Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità Piazza XX Settembre

Lombardia, c'è l'annuncio di Fontana: «Da lunedì 14 saremo in zona bianca»

Il governatore di Regione Lombardia: «I parametri sono in costante miglioramento»

Da lunedì 14 giugno Lecco e la Lombardia saranno in zona bianca. L'annuncio è stato dato dal governatore Attilio Fontana nel pomeriggio di giovedì 10 giugno, in anticipo rispetto ai tempi consueti.

«Da lunedì la Lombardia passa in zona bianca.

Tutti i parametri sono in costante miglioramento e se le cose stanno andando così bene lo si deve anche e sicuramente alla grande partecipazione dei lombardi alla campagna vaccinale.

Grazie a tutti e avanti così!»

Zona bianca: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

23 positivi ogni 100mila abitanti

«La Lombardia può considerarsi da oggi di fatto zona bianca».

A confermarlo in una nota il vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti.

«I dati odierni – precisa la vicepresidente – confermano, dopo tre settimane consecutive di incidenza di casi positivi al Covid sotto i 50 ogni 100.000 abitanti, che da lunedì prossimo la Lombardia potrà passare da zona gialla a zona bianca. Il dato di oggi certifica 23 positivi ogni 100.000 abitanti, con un costante e sensibile calo dei pazienti ricoverati in terapia intensiva».

«Il ritorno però alla completa normalità di tutte le attività – sottolinea l’assessore al Welfare – senza restrizioni, fatta eccezione per le discoteche, e il venir meno del coprifuoco serale non significa un ‘liberi tutti'». Rimangono obblighi e divieti volti a ostacolare la diffusione dei contagi: «Resta quindi l’obbligo – spiega Letizia Moratti – d’indossare la mascherina all’aperto e al chiuso, negli spazi pubblici e privati, mantenendo sempre la distanza interpersonale di almeno 1 metro. Resta inoltre in vigore il divieto di assembramento».

Cosa cambia tra zona gialla e zona bianca

Ma cosa cambia tra zona gialla e zona bianca? Fermo restando il rispetto del piano di riaperture definito dall'ultimo decreto, resterebbero in vigore soltanto le regole comportamentali, e ci si lascerebbe alle spalle anche il coprifuoco (che decadrà comunque a partire dal 14 giugno).

Rimarrebbe l'obbligo di indossare le mascherine, ma come aveva detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, quando sarà raggiunto l'obiettivo del 50% della popolazione vaccinata con almeno una dose «?la mascherina all'aperto, laddove non c'è assembramento, potrà essere tolta, così come stanno facendo negli Usa». Rimarrà l'obbligo al chiuso, ma, probabilmente, nel caso in cui tutte le persone presenti siano vaccinate, la mascherina non sarà d'obbligo. A rimanere anche il distanziamento, che continuerà a dover essere osservato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, c'è l'annuncio di Fontana: «Da lunedì 14 saremo in zona bianca»

LeccoToday è in caricamento