rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità Corso Promessi Sposi

Bar, ristoranti e servizi di ristorazione: le regole su orari, consumazioni, mensa... e uso dei bagni

Prefettura di Lecco e Governo hanno diffuso le spiegazioni relative alle norme entrate in vigore il 26 aprile

Tra le attività agevolate dall'ingresso in zona gialla ci sono stati certamente bar, ristoranti e, più in generale, tutti gli esercizi che fanno servizio di ristorazione. La Prefettura di Lecco ha diffuso una nota contenente i chiarimenti rispetto alla normativa entrata in vigore lo scorso 26 aprile.

Queste le spiegazioni arrivate dall'istituzione di corso Promessi Sposi:

  • Per “servizi di ristorazione” s'intendono non solo ristoranti, pizzerie e trattorie ma tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, ivi compresi bar, pub, birrerie, pasticcerie, gelaterie, esercizi per asporto di pizze, piadine, ecc., comprese tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande, anche se svolte in forma secondaria, stagionale o temporanea.
  • Consumo di alimenti e bevande "all'aperto".
    Si ritiene che l’attività all’aperto possa essere svolta anche sotto i portici o una tettoia, una copertura (anche mediante utilizzo di ombrelloni o similari). Inoltre, l’attività all’aperto può svolgersi mediante l’utilizzo di una veranda o di un dehors, purché tali strutture siano aperte su almeno tre lati. Nel caso di dehors e altre strutture con chiusure laterali in plastica o altro materiale amovibile e/o pieghevole, tali chiusure devono restare totalmente aperte. Rientra nel concetto di esercizio all’aperto anche lo spazio con soffitto fisso (es. muratura, legno, ecc.) ma con almeno tre lati completamente aperti, fatto salvo l'ingombro dei sostegni senza funzione di chiusura laterale.
  • Consumazione al banco: come chiarito dalla Circolare del Ministero dell’Interno del 24 aprile 2021, il servizio al banco è possibile in presenza di strutture che consentano la consumazione all’aperto. La consumazione al banco è quindi possibile solo se il banco è accessibile direttamente dall'esterno del locale (es. sulla porta o finestra) o se è posto integralmente all'esterno; la consumazione va effettuata nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro; non è ammessa la consumazione al banco - e quindi in piedi - all’interno del locale o in spazi non definibili “all’aperto” come da punto precedente.
  • Orari di apertura:
    a. ristoranti, trattorie, ecc., dalle 5 alle 22, per consumazione sul posto e asporto;
    b. bar, birrerie, pub ecc. (Codice Ateco 56.3): dalle 5 alle 22 per consumazione all'aperto al banco o su tavoli; dalle 5 alle 18 asporto (come da circolare del Ministero dell’Interno del 24 aprile 2021).
  • Servizio di mensa aziendale svolto, previa convenzione, da parte di pubblici esercizi.

È da considerarsi possibile la prosecuzione di tali attività anche da parte dei pubblici esercizi, comprese le attività di ristorazione svolte dagli agriturismi. A riguardo, si segnala la necessità che gli esercenti esibiscano, in occasione dell'eventuale controllo, il contratto stipulato con l'azienda e l'elenco dei dipendenti che fruiscono della mensa.

Il testo completo

«Si possono usare i bagni»

La domanda più diffusa è stata quella relativa all'uso dei bagni dei locali. In soccorso arrivano le Faq (domande più frequenti) del Governo:

  1. È consentito entrare o restare all’interno di bar, ristoranti e degli altri locali adibiti alla ristorazione (pub, gelaterie, pasticcerie…), se è sospeso il consumo di cibi al loro interno? L’ingresso e la permanenza nei locali da parte dei clienti sono consentiti per l’uso dei servizi igienici, per effettuare il pagamento del conto (ove non fosse possibile effettuarlo all’esterno) o per acquistare i prodotti per asporto, per il tempo strettamente necessario a tali necessità e sempre nel rispetto delle misure di prevenzione del contagio. Non sono comunque consentiti gli assembramenti.
     

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar, ristoranti e servizi di ristorazione: le regole su orari, consumazioni, mensa... e uso dei bagni

LeccoToday è in caricamento