Ogni quanto cambiare le lenzuola?

Vediamo quando cambiare le lenzuola, e quali sono i rischi per la salute se non si sostituiscono nei tempi giusti

Tutti noi conosciamo la piacevole sensazione di entrare in un letto con le lenzuola appena cambiate. Dormire in un letto pulito e fresco, non è solo piacevole, ma è anche il primo passo per evitare problemi di salute. Infatti, capita spesso che la mattina appena svegli, ci si senta il naso otturato o si soffra di prurito. Ciò potrebbe essere causato da una scarsa igiene del letto in cui si dorme. 

Nel letto infatti, si annidano acari, funghi, batteri, residui di creme e cosmetici. Durante il sonno inoltre, si perdono scaglie di pelle, nutrimento principale degli acari che si nascondono tra le lenzuola. 

È dunque necessario cambiare spesso le lenzuola e le federe, almeno una volta alla settimana. Durante l’estate invece, meglio cambiarle due volte alla settimana, proprio perché diventa ancora più importante prestare attenzione all’igiene personale. 

Ogni quanto cambiare le lenzuola 

Per evitare che il nostro letto diventi un terreno di coltura per funghi e batteri, meglio cambiarle una volta alla settimana, soprattutto durante la stagione estiva, quando la sudorazione ovviamente aumenta. Le lenzuola e le federe vanno lavate a parte, rispetto al resto del bucato. Senza sovraccaricare la lavatrice, lavare a 40°/60°, aggiungendo oltre al normale detersivo, anche tre o quattro cucchiai di aceto. Si può utilizzare anche un buon antibatterico, soprattutto se si hanno bambini in casa. Una volta lavate, le lenzuola dovranno essere stese al sole, facendo in modo che si asciughino completamente. 

È importante anche dare sempre aria alla camera almeno per 10 minuti al giorno, usare l’aspirapolvere, e togliere la polvere anche dal materasso.

Misure di igiene e pulizia

Per mantenere una casa sempre in ordine, sono necessari igiene e pulizia. Per questo motivo è bene prestare sempre attenzione e conoscere qualche piccolo trucco per avere una camera sempre perfetta:

  • Mantenere la zona ventilata per almeno 10 minuti al giorno
  • Usare l’aspirapolvere almeno una volta alla settimana
  • Spolverare i mobili ogni giorno
  • Evitare che si formi umidità: gli spazi con la muffa hanno un elevato rischio allergenico e tossico
  • Lavate e disinfettate i pavimenti una volta alla settimana
  • Disinfettare l’armadio in cui si ripongono le lenzuola

Quando cambiare pigiami e asciugamani

Per quanto riguarda i pigiami, è meglio cambiarli una volta alla settimana, per evitare che diventino un vero e proprio covo di batteri. Gli asciugamani invece, vanno cambiati con una frequenza maggiore, ogni giorno o al massimo ogni 2/3 giorni. Per un’igiene ottimale, è bene seguire questi consigli, soprattutto per il periodo estivo, quando sudore, cellule morte, batteri e capelli si depositano sugli asciugamani, che restano bagnati dopo l’uso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

Torna su
LeccoToday è in caricamento