rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Benessere

Gelsomino: proprietà, uso e controindicazioni di un fiore profumatissimo

Il gelsomino è un pianta appartenente alla famiglia Oleaceae. Utile contro lo stress e per favorire il riposo, ha una azione sedativa, lenitiva e antiossidante. Scopriamolo meglio.

Il gelsomino non è solo apprezzato per il suo delizioso profumo, ma anche le innumerevoli proprietà che possiede. Il suo, infatti, non è esclusivamente un effetto aromatico: il gelsomino è un vero e proprio toccasana per la pelle, per i capelli, per eliminare brufoli e acne. Ma anche per aiutarci a dormire, o per combattere la tosse e l'ansia. E tutto ciò attraverso tisane al gelsomino, estremamente facili da preparare.

In giardino il gelsomino viene solitamente coltivato per abbellire pergolati, muri, reti divisorie, che fungono da appoggio. Eppure, questo fiore dal profumo meraviglioso è molto di più. 

Se soffrite di insonnia o di stati di ansia, il gelsomino fa al caso vostro: potete preparare una tisana versando 2 cucchiaini di fiori di gelsomino in una tazza d’acqua e lasciarli in infusione per circa 10 minuti. Poi filtrate i fiori e bevetela. Potete anche applicare l’olio essenziale di gelsomino sul corpo per un massaggio rilassante, che calma gli spasmi muscolari e aiuta a riposare senza crampi notturni.

Attenzione, però, perché l’aroma dell’olio essenziale di gelsomino è afrodisiaco, stimola la libido e contrasta molti problemi sessuali, come l’impotenza e la frigidità. In ogni caso, l’olio essenziale di gelsomino non deve essere ingerito e non deve essere assunto, soprattutto, dalle donne incinte, perché possiede proprietà emmenagoghe.

Si dice che il gelsomino lenisca i problemi di origine respiratoria, perché seda la tosse. Lo si può respirare attraverso i diffusori ambientali oppure aggiungendo qualche goccia di olio essenziale nella vasca da bagno. Se invece unirete qualche goccia di olio essenziale di gelsomino al vostro shampoo, la chioma ne gioverà. L’olio essenziale di gelsomino, infatti, contrasta la caduta dei capelli combatte anche l’alopecia.

Il gelsomino è anche in grado di alleviare i dolori mestruali, se massaggiato, sotto forma di olio, sull’addome, qualche giorno prima dell’arrivo delle mestruazioni. Il gelsomino controlla anche gli sbalzi d’umore. Dopo il parto, il gelsomino possiede una funzione importante. L’olio essenziale, infatti, aiuta ad alleviare i dolori e a mitigare gli stati depressivi,

Infine, e in definitiva, consumare tè verde con fiori freschi di gelsomino dovrebbe aiutare a vivere meglio e più a lungo. Sperimentare per credere, no?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gelsomino: proprietà, uso e controindicazioni di un fiore profumatissimo

LeccoToday è in caricamento