Coronavirus e smart working, tutti i consigli per rimanere in forma

Lavorare in smart working può essere un vantaggio, ma bisogna considerare anche la distanza dal frigorifero e il numero delle pause snack durante la giornata. Per evitare di ingrassare basta seguire alcune particolari regole, suggerite da più di un nutrizionista

Lo smart working permette di proseguire le attività lavorative da casa, ma l’emergenza Coronavirus sta inevitabilmente aumentano la sedentarietà della nostra vita. Questo costituisce un pericolo per la nostra salute, poiché, lavorare da casa, potrebbe indurre ad eccessi alimentari per noia o per il maggior tempo dedicato alla preparazione di cibi non sempre salutari. Chi di noi non ha la tendenza o l'abitudine ad aprire il frigo o la dispensa e consolarsi con uno snack dolce per gratificare sensi e palato.

Dunque, meglio fare un po’ di attenzione! Per evitare che al termine di questo periodo si possa avere qualche chilo di troppo è bene seguire alcune particolari regole, suggerite da più nutrizionisti.

Essere attenti al proprio peso corporeo significa seguire un’alimentazione corretta, non rinunciando alla piacevolezza di sapori vari e gradevoli, e prestando attenzione particolare alle modalità di cottura e di condimento. Fra gli spuntini deve essere incoraggiato il consumo di spremute di frutta. 

Per quanto riguarda i bambini, è fondamentale l’esempio offerto dai genitori: approfittate di questo momento per coinvolgere i bambini nella preparazione dei pasti ed aumentare la varietà dell’alimentazione.

Ecco alcuni consigli per evitare di prendere peso al termine di questo periodo di quarantena: 

- Ricordiamo che non esiste una ricetta alimentare contro le infezioni virali, ma una corretta alimentazione e il mantenimento di uno stato nutrizionale ottimale potranno aiutarti a prevenire e nel caso a superare la malattia;

- Per evitare un aumento di peso, servi porzioni “giuste” di ogni portata e non aggiungere altro, riducendo il consumo di bevande zuccherate e di altri prodotti ricchi di zuccheri;

- Evita l’abuso di sale e di condimenti ricchi di grassi;

- Aumentare il consumo di alimenti con vitamina C (arance, mandarini, kiwi, frutti di bosco, insalate di rucola e pomodori, broccoli, cavolfiori), il consumo di frutta secca (mandorle, pistacchi, noci);

- Mangiare cibi colorati (aiuta il buon umore), in particolar modo alimenti di colore arancione (carote, zucca, ricchi di vitamina A) soprattutto per arricchire il sapore di pesce o carne cotta al vapore; 

- Consuma almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, fonti di minerali e vitamine, molto utili a rafforzare le difese immunitarie;

- Consuma yogurt al posto dei soliti snack: lo yogurt è un probiotico che mantiene in equilibrio l'intestino ed aiuta a rafforzare le difese immunitarie; 

- Utilizza olio extravergine di oliva, che contiene vitamina E che riduce lo stress ossidativo e aiuta il sistema immunitario;

- Cerca di mantenere una regolare sia pur limitata attività motoria;

- Dedica più tempo alla cucina per creare nuovi abbinamenti senza però appensantire mai stomaco e palato. Prepara cibi salutari e gustosi: ne gioveranno la salute ma anche l'umore; 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allo stadio "Rigamonti-Ceppi" l'ultimo saluto alla giovane Chiara Papini. Ai domiciliari l'investitore

  • Transumanza a Lecco: il maxi gregge ha completato il suo viaggio verso la Valsassina

  • Scontro fra moto a Mandello, conseguenze gravi per tre persone

  • Settecento persone per l'ultimo saluto a Chiara al "Rigamonti-Ceppi": «Siete ragazzi speciali, ricordatelo»

  • Aria di lago e montagna: Stefan De Vrij e la compagna Doina a spasso sul Monte Barro

  • Coronavirus, il punto: nel Lecchese è il primo giorno con zero tamponi positivi

Torna su
LeccoToday è in caricamento