menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto della scuola dell'infanzia di Sala, frazione di Calolziocorte.

Una foto della scuola dell'infanzia di Sala, frazione di Calolziocorte.

Crepe e scollamenti dal soffitto, chiuso in via precauzionale l'asilo di Sala

La scelta di sospendere provvisoriamente l'attività è stata presa dal sindaco Marco Ghezzi in accordo con la dirigenza scolastica: «Prima viene la sicurezza dei bambini, i piccoli andranno nella vicina primaria. Verifiche in corso già domani»

«Ci ho pensato tutta la notte, poi ho deciso di chiudere l’asilo in via precauzionale. Meglio evitare rischi e tutelare la sicurezza dei bambini. I disagi saranno contenuti perché i piccoli andranno nella vicina scuola primaria nei prossimi giorni durante i quali completeremo tutte le verifiche del caso». Questa la dichiarazione del sindaco di Calolziocorte Marco Ghezzi che oggi, giovedì, in accordo con la dirigenza scolastica ha deciso di chiudere provvisoriamente l’asilo della frazione di Sala.

Il motivo? Ci sono crepe e punti di scollamento nei soffitti delle aule dove fanno lezione i bambini. Tecnicamente si tratterebbe di uno “sfondellamento”, con rischio di cadute di intonaco e materiale dall’alto. Poche ore fa è stata diffusa una nota emblematica da parte del municipio nella quale si parla di sospensione dell' attività scolastica nella scuola dell’Infanzia di Sala.

Non risponde alla porta, anziana sola in casa colta da malore e soccorsa dai Vigili del fuoco

«Si comunica che a seguito di verifiche tecniche alla scuola dell’Infanzia di Sala, il sindaco, in accordo con la dirigenza scolastica, ha deciso di sospendere l’attività per domani venerdì 21 settembre per consentire l’effettuazione di ulteriori verifiche - si legge nel comunicato - I bambini comunque potranno continuare a frequentare le lezioni presso la vicina scuola primaria di Sala dove saranno predisposte provvisoriamente le aule necessarie. La decisione è stata presa in via prudenziale. Ulteriori comunicazioni saranno fornite domani 21 settembre dopo i controlli».

Sul posto, già ieri, lo stesso primo cittadino e il responsabile dell’Ufficio tecnico Ottavio Federici. «Una docente aveva segnalato la presenza di una crepa in un’altra zona dell’edificio - aggiunge Marco Ghezzi - Noi abbiamo preferito fare una verifica complessiva di tutto lo stabile dell’asilo e in un altro punto i tecnici hanno notato questo problema al soffitto. Verificheremo lo stato di conservazione di tutti i soffitti e le murature ed eventualmente interverremo per porre rimedio, prima di fare rientrate i piccoli all’asilo, una quarantina in tutto. Ci ho pensato tanto prima di ufficializzare questa chiusura provvisoria, ma credo che sicurezza e tranquillità di bimbi, genitori e insegnanti siano una priorità. Meglio questa tutela in più di qualche disagio provvisorio e contenuto». Novità importanti potrebbero dunque già essere già note nella giornata di domani quando nel plesso arriverà anche un ingegnere per ulteriori e approfonditi controlli.

Nelle foto sotto la scuola dell'infanzia di Sala chiusa in via precauzionale, e il sindaco di Calolzio Marco Ghezzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento