menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le due Toyota rubate nei giorni scorsi a Milano.

Le due Toyota rubate nei giorni scorsi a Milano.

Ricettatori di auto rubate scoperti e denunciati dai carabinieri

Le due Toyota caricate su un container erano sparite a Milano. All'ignaro autista dell'autoarticolato era stato detto trattarsi di materassi, letti e armadi

Tre denunce nella Brianza per ricettazione di due auto rubate a Milano. Nella giornata di ieri, 24 settembre, i Carabinieri della Stazione di Oggiono hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Lecco un 47enne, residente a Saint Vincent (Aosta), un 41enne, di origine senegalese, residente a Cinisello Balsamo e un 56enne, residente a Milano, tutti già noti alle forze dell'ordine, per ricettazione. I militari, impegnati in attività di controllo del territorio, hanno proceduto alla verifica di un autoarticolato che trasportava un container, appena uscito da un capannone industriale di un'azienda non operativa, situata a Castello Brianza. All’interno del container sono state rinvenute due autovetture Toyota C-HR Ibrid, risultate rubate in Milano il 14 e 19 settembre scorsi.

Causa incidente e scappa, ma perde la targa: individuato e denunciato

I successivi accertamenti svolti dai militari operanti all’interno del capannone industriale hanno permesso di rintracciare i tre soggetti che hanno materialmente provveduto a caricare sul container i veicoli rubati, all’insaputa dell’autista dell’autoarticolato, al quale era stata fornita documentazione attestante il trasporto di materiale di risulta (letti, materassi ed armadi usati), destinati al porto di Genova. Le autovetture, al termine delle verifiche di rito, sono state restituite ai legittimi proprietari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento