menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritrovata abbandonata a Villa D'Adda l'auto inseguita dalle forze dell'ordine

Caccia all'uomo ieri sera lungo la Lecco-Bergamo. La Citroen C2 non si era fermata all'alt dei carabinieri nel capoluogo fuggendo ad alta velocità verso Calolzio. Più tardi l'individuazione del mezzo in una zona boschiva del comune bergamasco

È stata ritrovata abbandonata a Villa D'Adda l'auto oggetto di un lungo inseguimento ieri sera, martedì, da parte di Carabinieri e Polizia Stradale lungo la Lecco-Bergamo. Una vera e propria caccia all'uomo iniziata in zona ospedale Manzoni dove la persona alla guida - si tratterebbe di uno straniero - non si è fermata all'alt intimato dalle forze dell'ordine durante alcuni controlli.

Immediato l'inseguimento della Citroen C2 di colore scuro da parte di ben tre volanti dei carabinieri, alle quali si è affiancato anche il mezzo della Stradale. Spericolata la fuga dell'uomo alla guida che ha proseguito ad alta velocità fino a Calolziocorte, attraversando Maggianico e Vercurago.

Forze dell'ordine all'inseguimento di una'uto in fuga lungo la Lecco-Bergamo

Proprio in Valle San Martino il fuggitivo avrebbe provocato un paio di tamponamenti arrivando fino alla rotonda dell'Iperal per poi proseguire verso Cisano. I fatti si sono verificati intorno alle 20. Qualche ora più tardi la Citroen C2 è stata trovata abbandonata nel comune della vicina provincia di Bergamo. Sentitosi braccato, il fuggitivo ha lasciato l'auto a Villa D'Adda in una zona boschiva vicina a un corso d'acqua per poi proseguire la fuga, molto probabilmente, a piedi, per far perdere le proprie tracce. 

Villa D'Adda si trova a quasi venti chilometri da Lecco, buona parte dei quali interessati dall'inseguimento. Le indagini per risalire alla persona che non si è fermata all'alt dei carabinieri sono tuttora in corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione anti-covid, da giovedì possono prenotarsi 22mila lecchesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento