menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandra Consonni, sindaco di Ballabio.

Alessandra Consonni, sindaco di Ballabio.

A Ballabio meno reati e più iniziative per la sicurezza

L'Amministrazione guidata dal sindaco Alessandra Consonni si dice soddisfatta dei risultati raggiunti e annuncia un nuovo potenziamento della Polizia locale

A Ballabio ottimi risultati sul fronte della sicurezza, ma il potenziamento continua. Lo annuncia l'Amministrazione comunale per bocca del sindaco Alessandra Consonni, la quale interviene anche in merito alla rinuncia da parte del sottufficiale Mario Coppola dell'incarico all'interno della Polizia locale del paese dove sono in corso una serie di cambiamenti.

«Partita la procedura di mobilità per la sostituzione di un agente che si trasferisce a Lecco, è in arrivo anche un nuovo responsabile del servizio fanno sapere dal municipio - Nei giorni scorsi, a conclusione della selezione prevista dalla legge, era stata individuata la figura professionale idonea all'incarico, il sottufficiale Mario Coppola che, per motivi personali, ha rinunciato prima ancora di entrare in servizio: il sindaco e l'Amministrazione esprimono vicinanza al dottor Coppola, confermando che sarà tenuto presente in futuro».

Ballabio premiata al concorso "Comuni fioriti"

Nel frattempo proseguono le procedure: il Comune conferma che resta in programma anche per il 2019 il potenziamento della presenza della Polizia Locale, obiettivo già conseguito negli anni 2017 e 2018. «Sono stati ottenuti risultati senza precedenti nel contesto delle politiche per una maggior sicurezza del paese commenta il sindaco Alessandra Consonni - Nonostante il sindacato abbia comunicato che non ritiene necessario per Ballabio un aumento dell'organico della Polizia Locale, l'Amministrazione intende comunque procedere in questo senso. Anche per il prossimo anno abbiamo già disposto e disporremo gli strumenti per garantire lo standard eccezionale di sicurezza conseguito negli ultimi due anni. In passato avevo denunciato la gravità di una situazione in cui avvenivano in media circa 30 colpi l'anno, in gran parte in abitazione, alcuni addirittura "narcotizzando" nel sonno i padroni di casa. Esplodevano perfino bombe per strada, davanti alle banche di Ballabio, come accaduto alla Popolare di Sondrio e al Credito cooperativo. Oggi - incalza il primo cittadino - sarei una ciarlatana se parlassi di emergenza sicurezza a Ballabio: nell'ultimo anno i furti denunciati di cui siamo a conoscenza si contano sulle dita di una mano, tra questi un paio di attrezzi da giardinaggio e di biciclette in altrettanti box. Una situazione che va oltre ogni più rosea previsione e aspettativa. Inoltre siamo riusciti a sradicare l'annoso fenomeno delle incursioni notturne nelle scuole del paese, che, dopo l'introduzione di allarmi di ultima generazione e misure ad hoc, non si sono più verificati».

Secondo la Giunta comunale i risultati positivi sono legati a una serie di interventi mirati, a partire dall'utilizzo di "telecamere intelligenti" e dalla scelta di rendere operativi gli agenti ottenuti da altri Comuni in controlli nella fascia più a rischio per i furti, quella tra le 18 e le 20.

«Piaccia o non piaccia a qualcuno, voglio vedere la Polizia Locale che gira per il paese, e i risultati non sono mancati - incalza Alessandra Consonni - Addirittura nel "periodo caldo" autunno-inverno dello scorso anno non si è registrato alcun furto, cosa che non accadeva da moltissimi anni. Ricordo, infine, che di notte la sicurezza del paese è completamente affidata alle forze dell'ordine, soprattutto ai Carabinieri, che hanno garantito una maggior attenzione a Ballabio, e che ringrazio per la loro proficua attività. Questo quadro senza precedenti non ci induce a dormire sugli allori: anche se, evidentemente, al momento non vi sarebbe necessità di potenziare la presenza degli agenti sul territorio, ricordo che ogni anno fa storia a sè, e anche per il 2019 confermiamo l'intenzione di andare avanti in tale direzione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento