Vandali in azione ad Abbadia: cestini distrutti, rifiuti sulla spiaggia

Deturpata una delle zone più suggestive del territorio, sulla passeggiata a lago. È il terzo episodio in un anno. Il sindaco: «I soliti maleducati. Aumenteremo i controlli»

Il raid vandalico di venerdì notte ad Abbadia

Nuovo raid vandalico sulle spiagge di Abbadia Lariana. Uno dei luoghi più suggestivi dell'intera provincia di Lecco è stato deturpato dai soliti ignoti, che nella notte fra venerdì e sabato hanno colpito gli arredi urbani posti sulla passeggiata a lago, distruggendo un cestino, rimuovendo un tavolo fissato al terreno e spargendo i rifiuti sulle rive. Come si può notare dalle foto, è stata riversata a lato del percorso pedonale una notevole quantità di bottiglie vuote, in particolar modo di alcolici.

In mattinata gli addetti del Comune di Abbadia sono intervenuti per rimuovere i rifiuti, e la Polizia locale ha effettuato un sopralluogo per preparare la denuncia contro ignoti.

L'ultimo raid lo scorso 4 marzo

Sul triste episodio, il terzo nell'ultimo anno, è intervenuto il sindaco Cristina Bartesaghi. «Sinceramente - ha commentato - non vogliamo rassegnarci a vedere ogni anno, all'inizio della stagione più mite, il risultato delle attività notturne di alcuni gruppi di maleducati e perditempo che si divertono a rovinare arredi e lasciano rifiuti abbandonati sulle spiagge».

Abbadia avrebbe, a breve, inaugurato la bella stagione con l'apertura dell'ufficio turistico o del Parco Ulisse Guzzi, oppure con la manifestazione "Michy Motor Day". Invece i vandali sono stati più veloci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«A volte, quando vado a dormire, mi viene da pensare a tutte le persone che di notte lavorano a servizio di tutta la comunità e per far progredire l'economia: operai dei turni, forze dell’ordine, sanitari - commenta con amarezza il primo cittadino - Invece questi gruppi di persone non solo sono assolutamente inutili per la società, ma producono anche danno. Come al solito ci impegneremo a ripulire e aumenteremo i controlli, ma mi chiedo: non c'è un loro parente o amico a conoscenza di questo loro incivile comportamento? Nessuno sa mai niente?»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Segnalati numerosi casi di "dermatite del bagnante" dopo tuffi al lago: ecco cos'è

  • Lutto in valle San Martino per la scomparsa a 54 anni del dentista Roberto Carrara

  • In visita a Varenna, Vittorio Sgarbi conquistato da Villa Monastero

  • Ubriaco, si lancia nel lago con la jeep: 36enne salvo per miracolo

  • Viveva legato sul balcone: cagnolino tratto in salvo dalle guardie ecozoofile

  • Lutto nell'alpinismo: addio a Matteo Pasquetto, grande amico dei Ragni Lecco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento