menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno degli esemplari ritrovati senza vita ad Abbadia

Uno degli esemplari ritrovati senza vita ad Abbadia

Moria di anatre sulle rive di Abbadia, sotto accusa un batterio nelle acque

Ritrovate decine di germani reali senza vita, in corso le analisi di Ats Brianza e Arpa: la causa più probabile è il botulismo aviare, non pericoloso per l'uomo

Moria di anatre sulle rive di Abbadia Lariana. L'allarme è scattato nella giornata di venerdì 24 luglio, dopo che numerosi avventori delle spiagge hanno notato decine di esemplari di germano reale privi di vita. In tutto, ne sarebbero stati ritrovati quasi una trentina, numero che ha presto attirato l'attenzione delle istituzioni. 

Il Comune di Abbadia, informato dell'accaduto, ha interpellato la Polizia provinciale - competente in campo faunistico locale - ma anche Ats e Arpa per gli opportuni accertamenti in ambito sanitario. Sono stati così prelevati alcuni campioni per essere analizzati in laboratorio.

Racconti e foto d'epoca: un libro svela la "Abbadia di una volta"

«In attesa di conferme da analisi approfondite di laboratorio - ha spiegato l'Amministrazione comunale di Abbadia sulla pagina ufficiale Facebook - dalle prime analisi effettuate, la causa più probabile di morte è stata individuata nel botulismo aviare, un'intossicazione batterica che non ha nessun effetto patogeno sull'uomo. Questo batterio si trova naturalmente nelle acque stagnanti, in assenza di ossigeno: le forti precipitazioni dei giorni scorsi potrebbero aver diffuso queste acque sulla riva. I germani, essendo uccelli acquatici filtratori, sono la specie più sensibile a questo batterio. Si ribadisce che ad ora non sussistono problematiche per la salute umana».

Toccherà alla Polizia provinciale capire se sia possibile intervenire in qualche modo per preservare gli esemplari non coinvolti dall'infezione batterica o sopravvissuti. Le scene delle anatre morte hanno certamente scosso la popolazione di Abbadia, soprattutto i bambini, da sempre affezionati all'animale simbolo delle rive del lago.

Nudi in spiaggia ad Abbadia, in sei multati dai carabinieri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento