menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Don Fabio Molteni, parroco di Abbadia

Don Fabio Molteni, parroco di Abbadia

Abbadia, apprensione per le condizioni di Don Fabio. Gli auguri di Don Vittorio

Il sacerdote è ricoverato in ospedale da martedì a causa del Covid-19. Tanti i messaggi di auguri. L'ex parroco: «Coraggio, hai dalla tua parte il Signore e il tuo popolo»

C'è apprensione nella comunità religiosa di Abbadia Lariana per le condizioni di salute di Don Fabio Molteni, parroco del paese da poco più di un anno (raccolse l'eredità di Don Vittorio Bianchi nell'ottobre 2019 per le parrocchie di San Lorenzo e Crebbio). Il sacerdote, 55 anni, è ricoverato in ospedale al Valduce di Como da martedì a causa del Covid-19. Don Fabio ha contratto il virus alla fine di febbraio, ma negli ultimi giorni un peggioramento del quadro clinico ha reso necessario il ricovero.

Abbadia celebra il nuovo parroco don Fabio Molteni: «Creeremo un nuovo tratto di strada insieme»

Il messaggio di don Vittorio

In queste ore si susseguono messaggi di solidarietà dalla comunità parrocchiale e dai cittadini di Abbadia. Pubblichiamo il pensiero che Don Vittorio Bianchi, parroco prima di Don Fabio (dal 2010 al 2019), ha voluto rivolgere al collega sacerdote.

«Caro don Fabio, utilizzo questo strumento per farti giungere un pensiero e la rassicurazione che ti vogliamo bene, tutti - sono le parole di Don Vittorio). Sono tenuto costantemente informato sul tuo stato di salute, della lotta che stai conducendo in ospedale. Questa epidemia deprecabile ha messo pure in evidenza l'importanza dei valori, difficili da praticare, ma pur sempre valori. Noi preti tante volte ci sentiamo incapaci, qualche volta ci sentiamo isolati e criticati, ma pur sempre certi che il buon Dio ci sostiene e che il popolo nei momenti della verità ci segue e ci ama. Il prete è importante per la Comunità, è pastore e guida. In questi giorni ti è vicino e prega per te, per la tua salute, perché tu possa tornare, perché, ecco ti vuole bene, ti ama nella tua verità profonda, vera: amato dal Signore, scelto da Lui, ministro della Sua ricchezza. Coraggio! Hai dalla tua parte il Signore e il tuo popolo. Un caro abbraccio. A presto».

(ha collaborato Alberto Bottani)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento