rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Terrorismo, Abderrahim e Salma in carcere: le motivazioni del Riesame

"Propositi del tutto concreti, facevano proselitismo". Le ragioni del Tribunale.

"Propositi del tutto concreti, si preparavano a partire per i territori del califfato, facevano proselitismo, si erano messi a disposizione della organizzazione che poteva contare su di loro per compiere attentati, avevano preso contatti con soggetti sicuramente appartenenti all'Is in tal modo dimostrando la serietà degli intenti". Le motivazioni - queste, riportate da La Provincia di Lecco - per cui il Tribunale del Riesame, lo scorso maggio, ha respinto la richiesta di scarcerazione per Abderrahim Moutaharrik e Salma Bencharki, la coppia arrestata - il 28 aprile - con l'accusa di terrorismo internazionale.

"Volevo andare in Siria ad aiutare la popolazione e non arruolarmi nell'esercito dell'Isis", così - in tribunale - si era difeso il pugile; la tesi è risultata - però - insostenibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, Abderrahim e Salma in carcere: le motivazioni del Riesame

LeccoToday è in caricamento