menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione Lombardia contro gli accorpamenti, approvata la mozione di Ncd

Il documento chiede al Governo di sospendere l'accorpamento di Questura e Comando dei vigili del fuoco di Lecco a quelli di Como

Il Consiglio regionale lombardo ha approvato martedì 6 ottobre la mozione per chiedere al Governo di sospendere l’iter di accorpamento delle Questure e dei Comandi dei vigili del fuoco in 4 città lombarde, fra cui Lecco.

La mozione, depositata dal Nuovo centrodestra il 22 settembre scorso, era stata sottoscritta da tutti i capigruppo di maggioranza e da diversi consiglieri regionali tra cui il lecchese Mauro Piazza, che si occuperà di spiegare ai Sindaci lecchesi il contenuto della richiesta. 

«Nei prossimi giorni provvederò a portare a conoscenza di tutti i sindaci del territorio lecchese i contenuti della mozione – commenta Piazza – È necessaria una mobilitazione corale e compatta per raggiungere l’obiettivo. Auspico quindi che tutti gli attori interessati (oltre ai primi cittadini anche le associazioni imprenditoriali ma non solo loro) si attivino immediatamente, scrivendo al ministro Madia per evidenziare la propria contrarietà al provvedimento. In questo caso come non mai solo l’unione farà davvero la forza».

La proposta del Governo prevederebbe l’accorpamento di Lecco con Como, «con il conseguente e inevitabile accorpamento di questure, comandi dei Vigili del Fuoco e altri comandi delle forze dell’ordine, con il sicuro indebolimento della presenza dello Stato sul territorio. Si tratta di una prospettiva inaccettabile in un momento in cui i cittadini chiedono ancora più sicurezza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento