rotate-mobile
Cronaca

Incidente sull'Adda, la canoa si capovolge e per lo scout diciottenne non c'è nulla da fare

Il tragico fatto presso Pizzighettone (CR), il ragazzo era accompagnato da otto amici che ora lo piangono

È morto ad appena diciotto anni Sebastiano Chia, giovane scout di Bergamo, in un incidente sul fiume Adda all'altezza di Pizzighettone (CR).

Il ragazzo si era lanciato, insieme ad altri otto compagni scout, in un'escursione in canoa con partenza a Cassano d'Adda e arrivo a Cremona. Dopo il primo giorno in acqua il gruppo aveva trascorso la notte presso l'oratorio San Luigi di Pizzighettone, per poi riprendere a pagaiare giovedì mattina presso Gera d'Adda.

Ecco però che poco dopo la partenza succede l'impensabile: la canoa di Sebastiano si capovolge e la corrente lo trascina via, senza lasciargli scampo nonostante il giubbotto di salvataggio. Neanche il coraggioso tentativo del capo scout, buttatosi in acqua per provare un recupero, ha sortito alcun risultato.

Il corpo del ragazzo è stato poi recuperato dai Vigili del Fuoco, incastrato nella chiusa del fiume che non gli ha lasciato scampo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sull'Adda, la canoa si capovolge e per lo scout diciottenne non c'è nulla da fare

LeccoToday è in caricamento