Abbadia, 94enne aggredita dal vicino di casa finisce in ospedale

I fatti risalgono al 20 ottobre: l'aggressore sarebbe un 70enne residente nella stessa palazzina. La denuncia degli amici dell'anziana: «Una situazione che si trascina da anni». In corso indagini delle forze dell'ordine

Il caso fa discutere la comunità di Abbadia

Novantaquattrenne aggredita dal vicino di casa: la violenza diventa un caso che scuote la coscienza del paese.

Ad Abbadia Lariana negli ultimi dieci giorni non si parla d'altro. L'episodio, inquietante nella sua cruda dinamica, risale alla mattinata di domenica 20 ottobre, intorno alle 9. Una donna di 94 anni residente in paese viene aggredita da un uomo di 70, un vicino della stessa palazzina. «Non si tratta di semplici liti tra condomini come sostiene qualcuno, è una situazione che va avanti da anni, le forze dell'ordine sono già state informate in passato» ci ha spiegato un amico della vittima, intervenuto quella stessa mattina a soccorrere l'anziana. «Come è possibile aggredire una donna, per giunta di quella età?»

La donna, ferita e scossa, viene accompagnata al Pronto soccorso dell'ospedale Manzoni, dove le viene riscontrata la frattura dello zigomo, con una prognosi di trenta giorni. I Carabinieri intervengono e iniziano a raccogliere testimonianze per ricostruire l'accaduto. La 94enne, spaventata a morte dopo l'ultimo episodio (a quanto pare) di una lunga serie di incontri spiacevoli con il vicino, non se la sente di tornare a casa, trovando così riparo da una delle figlie.

Aggredito titolare della sala slot in centro Calolzio

L'episodio, dopo le insistenti "voci" circolate in paese, è stato denunciato con forza da un'amica dell'anziana, che attraverso i gruppi sui social network ha lanciato un messaggio per sensibilizzare la cittadinanza e «isolare l'aggressore», chiedendo al contempo giustizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le forze dell'ordine stanno indagando su delega della Procura della Repubblica di Lecco, che sull'episodio avrebbe aperto un cosiddetto codice rosso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento