Aggredite senza un motivo da un giovane in stazione: lui viene arrestato, loro finiscono in ospedale

Una diciottenne e una cinquantacinquenne, nel primo pomeriggio di lunedì, sono state prese alla sprovvista dalle azioni del togolese, fermato dagli agenti della Polfer

Poco prima delle ore 13 di lunedì 9 settembre gli agenti della Polizia Ferroviaria della sezione Polfer di Lecco sono intervenuti nel sottopassaggio della stazione cittadina per vagliare la segnalazione effettuata da due donne che, poco prima, sono state aggredite, senza apparente motivo, da un giovane straniero.

Molesta i turisti sul treno e fa a cazzotti con gli agenti: arrestato giovane

Aggredite senza motivo

In particolare A.B, 18 anni, mentre saliva le scale del passaggio, è stata spintonata con violenza da un uomo che stava scendendo le stesse scale. La giovane, presa alla sprovvista, è quindi caduta rovinosamente a terra. Subito dopo l'uomo ha incrociato un'altra donna, C.E., 55 anni, e le ga sferrato un pugno in faccia «d'inaudita violenza»; anche in questo la malcapitata è caduta a terra esanime.

La conferma: due nostre linee ferroviarie tra le più pericolose in Lombardia

Arrivati sul posto gli agenti hanno dato il via alle ricerche dell'aggressore, rintracciato dopo pochi minuti sul piazzale esterno della stazione mentre stava per salire a bordo di un autobus di linea. L'aggressore, cittadino del Togo nato nel 1995, risultato essere irregolare sul territorio italiano e con vari precedenti di polizia a suo carico, è stato tratto in arresto.

Giovane sottoposto a perizia psichiatrica

E' stata disposta la perizia psichiatrica per A.C., classe 1995, abitante in città con madre e sorella, disoccupato, arrestato nel pomeriggio di lunedì, dagli agenti della Polfer, poco dopo avere percosso e ferito due donne. Il presidente del tribunale penale Enrico Massimo Manzi ha convalidato l’arresto e disposto gli arresti domiciliari, aggiornando l’udienza al 20 settembre per conferire l’incarico di consulente tecnico al dottor Giuseppe Giunta, specialista in psichiatria di Lecco.

Le condizioni delle donne aggredite

Le due donne aggredite sono state, invece, trasportate all'ospedale "Manzoni" di Lecco per gli accertamenti e le cure del caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A.B. è stata dimessa con dieci giorni di prognosi, mentre C.E. è stata trattenuta per tutta la notte in osservazione e, quindi, dimessa nella mattinata di lunedì con la prognosi di trenta giorni e la diagnosi di un trauma cranico commotivo. 

«Non posso cambiarti la moneta»: edicolante e pregiudicato vengono alle mani

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto in valle San Martino per la scomparsa a 54 anni del dentista Roberto Carrara

  • Ottanta pecore dirette in alpeggio cadono e annegano nel torrente

  • Viveva legato sul balcone: cagnolino tratto in salvo dalle guardie ecozoofile

  • Lutto nell'alpinismo: addio a Matteo Pasquetto, grande amico dei Ragni Lecco

  • Turismo: tampone entro 48 ore per chi rientra da Spagna, Croazia, Malta e Grecia

  • Travolti e uccisi da una frana in Valmalenco: il padre della bimba ricoverato al "Manzoni"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento