Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Via Giuseppe Bovara

Lecco, violenta lite in centro: giovane preso a bottigliate

In pieno centro storico

Non sono fortunatamente gravi le condizioni di un 26enne nigeriano aggredito e preso a bottigliate in via Bovara, pieno centro storico di Lecco. Il terzo episodio di questo genere nel giro di soli dieci giorni si è verificato di fronte alla biblioteca civica "Pozzoli": picchiato e, come detto, "accoltellato" con una bottiglia, il giovane è stato trasportato in codice giallo presso l'ospedale di Lecco dalla Croce Rossa. A lanciare l'allarme sono stati i negozianti e i passanti della zona, che hanno assistito alla barbara aggressione, avvenuta intorno alle ore 17.30. A prestare le prime cure è stato uno studente in medicina di 23 anni, libanese e titolare del vicino locale etnico.

I due aggressori, un ragazzo e una ragazza, sono stati arrestati qualche minuto dopo il fatto all'altezza della società Canottieri di via Nullo; la loro fuga è durata poco ed è stata abortita dall'intervento dei carabinieri di Lecco.

Le motivazioni

Pare che all'origine dell'aggressione ci sia un insulto razzista rivolto dai due aggressori, italiani, a una persona straniera, sentito e stigmatizzato dall'aggredito: il diverbio, scoppiato per l'oggetto in questione, è stato enfatizzato dallo stato di alterazione etilica. A scatenare il tutto è stata la ragazza, che ha poi rotto una bottiglia di vetro e l'ha utilizzata per infierire sul 26enne di origine nigeriana.

Inutile il tentativo, portato dai presenti, d'inseguire i fuggitivi, fermati poco dopo dagli agenti della Questura di Lecco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco, violenta lite in centro: giovane preso a bottigliate

LeccoToday è in caricamento